To visit our sister company Cepher Academy, please click here.

×

Italian Blog

Blog: Italian Blog

< Ritornare Alla

I due testimoni

Autore: Pietro Nencioni / 9.15.2021

 

Spesso si discute: chi sono i due testimoni descritti in Chizayon (Apocalisse) 11?

Chizayon 11:3
E darò potere ai miei due testimoni, ed essi profetizzeranno per milleduecentosessanta giorni, vestiti di sacco.

Il dibattito di solito cerca di determinare se questo è Eliyahu (Elia) e Mosheh (Mosè) come visto alla Trasfigurazione di Mashiach (Mattithyahu 17; Marqus 9) o qualcun altro, come Enoch:

Bere'shiyth 5:24
Ed Enoc camminò con Elohiym: e non fu; poiché Elohiym lo prese.

Tuttavia, la risposta viene effettivamente data più avanti nello stesso passaggio di Chizayon 11.

Chizayon 11:4
Questi sono i due ulivi e le due menorah che stanno davanti all'ELOHIYM della terra.

Ecco qua. I due testimoni sono due ulivi e due menorah. Un'interpretazione letterale potrebbe portare al numero quattro (2+2), tuttavia, una lettura attenta ci dice che i due testimoni sono entrambi due ulivi e due menorah. Possiamo determinare cosa significa?

Innanzitutto, rispondiamo alla domanda su chi sono le due menorah:

Chizayon 1:12-20
E mi voltai per vedere la voce che parlava con me. Ed essendo voltato, vidi sette menorah d'oro; 13 E in mezzo alle sette menorah una simile al Figlio di Adamo, vestita di una veste fino ai piedi, e cinta intorno al petto con una cintura d'oro. 14 La sua testa ed i suoi capelli erano bianchi come la lana, bianchi come la neve; ed i suoi occhi erano come una fiamma di fuoco; 15 Ed i suoi piedi come bronzo fino, come se bruciassero in una fornace; e la sua voce come il suono di molte acque. 16 E aveva nella sua mano destra sette stelle: e dalla sua bocca usciva una spada affilata a due tagli: e il suo volto era come il sole che splende nella sua forza. 17 E quando lo vidi, caddi ai suoi piedi come morto. Ed egli pose su di me la sua mano destra, dicendomi: Non temere; Io sono il primo e l'ultimo: 18 Io sono colui che vive ed era morto; ed ecco, io sono vivo per sempre, Amen; e posseggo le chiavi dello She'ol e della morte. 19 Scrivi le cose את che hai visto, e le cose che sono, e le cose che saranno in seguito; 20 Il mistero delle sette stelle che hai visto nella mia destra e le sette menorah d'oro. Le sette stelle sono gli angeli delle sette assemblee convocate: e le sette menorah che hai visto sono le sette assemblee convocate.

Se le menorah sono le assemblee convocate in Chizayon 1, anche le due menorah in Chizayon 11 vengono chiamate assemblee. Anche se abbiamo quella risposta sulle menorah, non abbiamo la risposta su quali assemblee chiamate potrebbero essere.

Tuttavia, i due testimoni sono chiamati anche due ulivi. Ci sono riferimenti all'interno del testo che possono dirci qualcosa su questi testimoni. Cominciamo con Yirmeyahu.

Yirmeyahu 11:16-17
Yahuah ha chiamato il tuo nome, un ulivo verde, bello e di buoni frutti: con il rumore di un grande tumulto ha acceso il fuoco su di esso, e i suoi rami sono spezzati. 17 Poiché Yahuah Tseva'oth, che ti ha piantato, ha pronunciato il male contro di te, per il male della casa di Yashar'el e della casa di Yahudah, che hanno fatto contro se stessi per provocarmi ad ira offrendo incenso a Ba`al .

Qui vediamo che l'ulivo verde è l'intero Yashar'el- sia la casa di Yashar'el che la casa di Yahudah. C'è altro da dire, sempre nel libro di Zakaryahu.

Zakaryahu 4:1-10
E l'angelo che parlava con me venne di nuovo e mi svegliò, come un uomo che si sveglia dal sonno, 2 e mi disse: Che cosa vedi? E dissi: Ho guardato, ed ecco una menorah tutta d'oro, con una coppa in cima, e le sue sette lampade su di essa, e sette tubi per le sette lampade che sono sulla sommità: 3 e due alberi di ulivo presso di essa, uno a destra della coppa e l'altro a sinistra. 4 Allora io risposi e parlai all'angelo che parlava con me, dicendo: Cosa sono questi, mio ​​signore? 5 Allora l'angelo che parlava con me rispose e mi disse: Non sai cosa sono questi? E io dissi: No, mio ​​signore. 6 Allora egli rispose e mi parlò, dicendo: Questa è la parola di Yahuah a Zerubbavel, dicendo: Non per forza, né per potenza, ma per il mio Ruach, dice Yahuah Tseva'oth. 7 Chi sei tu, grande monte? davanti a Zerubbavel diventerai una pianura: ed egli ne farà uscire la lapide con grida, gridando: Grazia, grazia su di essa. 8 Inoltre la parola dell'Eterno mi fu rivolta, dicendo: 9 Le mani di Zerubbavel hanno posto le fondamenta di questa casa; anche le sue mani la finiranno; e saprai che Yahuah Tseva'oth mi ha mandato da te. 10 Poiché chi ha disprezzato il giorno delle piccole cose? poiché si rallegreranno e vedranno il crollo nella mano di Zerubbavel con quei sette; sono gli occhi di Yahuah, che corrono avanti e indietro per tutta la terra.

Ho discusso in precedenza di questi sette occhi di Yahuah, ma notate la somiglianza con la discussione in Chizayon:

Chizayon 1:20
Il mistero delle sette stelle che hai visto nella mia destra e le sette menorah d'oro. Le sette stelle sono gli angeli delle sette assemblee convocate: e le sette menorah che hai visto sono le sette assemblee convocate.

Chi sono queste sette stelle, i sette occhi, queste sette “radiazioni”? Sono i messaggeri (malachiym) delle sette assemblee convocate. Consideriamo il resto del passaggio in Zakaryahu:

Zakaryahu 4:11-14
Allora io risposi e gli dissi: Che cosa sono questi due ulivi a destra e a sinistra della menorah? 12 E io risposi di nuovo, e gli dissi: Che cosa sono questi due rami d'ulivo che attraverso i due tubi d'oro stillano olio d'oro da loro stessi? 13 Ed egli mi rispose e disse: Non sai cosa sono questi? E io dissi: No, mio signore. 14 Allora disse: Questi sono i due unti che stanno presso Adonai di tutta la terra.

La frase “i due unti” non ci dice molto di più. Tuttavia, considera la parola ebraica che appare qui e che viene tradotta come "unto": la parola è הַיִּצְהָ֑ר yitshar, che significa olio (che produce luce); unzione figurata: unto, olio. Il versetto dice: questi sono i due che sono l'olio che dà la luce e che stanno presso l'Adonai di tutta la terra.

C'è di più? Possiamo scoprire di più dal testo che potrebbe rivelare l'identità dei due testimoni, ricordando che in secondo luogo, queste sono le due assemblee convocate? Consideriamo ciò che Sha'ul aveva da dire sulla questione:

Romani 11:16-27
Se infatti è santa la primizia, santa è anche la massa; e se è santa la radice, lo sono anche i tralci. 17 E se alcuni dei rami sono spezzati e tu, che sei un olivo selvatico, sei stato innestato in mezzo a loro, e con essi prendi parte alla radice e alla grassezza dell'olivo; 18 Non vantarti dei rami. Ma se ti vanti, non sei tu che porti la radice, ma la radice tu. 19 Dirai dunque: I rami sono stati spezzati, affinché io potessi essere innestato. 20 Bene; a causa dell'incredulità sono stati troncati, e tu stai in piedi per fede. Non essere superbo, ma temi: 21 Poiché se Elohiym non ha risparmiato i rami naturali, guarda che non risparmi anche te. 22 Ecco dunque la bontà e la severità di Elohiym: su coloro che sono caduti, severità; ma verso di te, bontà, se rimani nella sua bontà: altrimenti anche tu sarai stroncato. 23 E anche loro, se non rimangono ancora nell'incredulità, saranno innestati: poiché Elohiym è in grado di innestarli di nuovo.

24 Se infatti dall'olivo selvatico per natura foste stati tagliati e foste innestati contro natura in un olivo buono, quanto più questi, che sono i rami naturali, saranno innestati nel loro proprio olivo? 25 Poiché non vorrei, fratelli, che ignoraste questo mistero, per timore che foste saggi nelle vostre proprie convinzioni; che la cecità in parte è accaduta a Yashar'el, fino a quando non entrerà la pienezza degli altri popoli. 26 E così tutto Yashar'el sarà salvato: come è scritto, Da Siy'on il Liberatore uscirà e allontanerà la malvagità da Ya`aqov: 27 Poiché questo è il mio patto con loro, quando eliminerò i loro peccati.

Quindi, l'ulivo verde è tutto Yashar'el, non è vero? E i due testimoni, uno a sinistra e uno a destra, non sono la casa di Yashar'el e la casa di Yahudah?

Verrà da Siy'on la Liberazione e allontanerà la malvagità da Ya`aqov - Ya`aqov, che fu chiamato Yashar'el, i cui dodici figli divennero l'intera casa di Yashar'el - il regno del nord fu chiamato Yashar'el, e il regno meridionale chiamato Yahudah.

Yechezq'el 37:18-28
E quando i figli del tuo popolo ti parleranno, dicendo: Non ci mostrerai cosa intendi con questi? 19 Di' loro: Così dice Adonai Yahuah; Ecco, io prenderò il legno di Yoceph, che è nelle mani di Ephrayim, e le tribù di Yashar'el, suoi compagni, e li metterò con lui, anche con il bastone di Yahudah, e ne farò un solo bastone, ed essi saranno uno nella mia mano.

20 E i bastoni su cui scrivi saranno nella tua mano davanti ai loro occhi. 21 E di' loro: Così dice Adonai Yahuah; Ecco, io prenderò i figliuoli Yashar'el dalle nazioni dove sono andati, li radunerò da ogni parte e li ricondurrò nel loro paese: 22 e li farò una nazione nel paese sul montagne di Yisrael; e un solo re regnerà per tutti loro; e non saranno più due nazioni, né saranno più divisi in due regni: 23 né si contamineranno più con i loro idoli, né con le loro cose abominevoli, né con alcuna delle loro trasgressioni: ma io li salverò da tutte le loro dimore, dove hanno peccato, e li purificherò: così saranno il mio popolo, e io sarò il loro Elohiym. 24 E Davide mio servo sarà re su di loro; e tutti avranno un solo Pastore: cammineranno anche nei miei giudizi, osserveranno i miei statuti e li metteranno in pratica. 25 E abiteranno nel paese che ho dato a Ya`aqov mio servitore, in cui i tuoi padri hanno abitato; ed essi vi abiteranno, proprio loro, ed i loro figli, ed i figli dei loro figli per sempre: e il mio servo Davide sarà il loro principe per sempre. 26 Inoltre farò con loro un patto di pace; sarà un'alleanza eterna con loro: e io li porrò, li moltiplicherò e porrò il mio santuario in mezzo a loro per sempre. 27 Anche il mio tabernacolo sarà con loro: sì, io sarò il loro Elohiym, ed essi saranno il mio popolo. 28 E le nazioni sapranno che io Yahuah santificherò את Yashar'el, quando il mio santuario sarà in mezzo a loro per sempre.

Chi sono i due testimoni, allora, in Chizayon 11? Non è la casa di Yashar'el e la casa di Yahudah? Non sono le due assemblee convocate? Yechezq'el ci dice che presto, molto presto, saranno un solo bastone, tutto Yashar'el. Halleluyah.

Suscríbete

RSS Suscríbete

Indirizzo E-mail

Chazon (Revelation) 1:8

I am the א (Aleph) and the ת (Tav), the beginning and the ending, says Yahuah Elohiym, which is, and which was, and which is to come, Yahuah Tseva’oth.

Read More

Baruch Sheniy (2 Baruch) 51:8-9

For they shall behold the world which is now invisible to them and they shall behold the time which is now hidden from them: And time shall no longer age them.

Read More

Ezra Reviy'iy (4 Ezra/2 Esdras) 2:35

Be ready to the reward of the Kingdom, for the everlasting light shall shine upon you forevermore.

Read More

Devariym (Deuteronomy) 11:26-28

Behold, I set before you this day a blessing and a curse; A blessing, if ye obey the commandments of Yahuah Elohaykem, which I command you this day: And a curse, if ye will not obey the commandments of Yahuah Elohaykem but turn aside out of the way which I command you this day, to go after other elohiym, which ye have not known.

Read More

Shemoth (Exodus) 20:11

For in six days Yahuah made the heavens and the earth, the sea, and all that in them is, and rested the seventh day: wherefore Yahuah blessed the day of Shabbath, and hallowed it.

Read More

Bere'shiyth (Genesis) 1:1

In the beginning Elohiym created את the heavens and אתthe earth.

Read More

Yesha'yahu (Isaiah) 14:12

How are you fallen from heaven, O Heylel, son of the howling morning! how are you cut down to the ground, which did weaken the nations!

Read More

Yirmeyahu (Jeremiah) 31:31

Behold, the days come, says Yahuah, that I will cut a Renewed Covenant with the house of Yashar’el, and with the house of Yahudah.

Read More

Besorah Yochanon (John) 1:1

In the beginning was the Word, and the Word was with את Elohiym, and Elohiym was the Word.

Read More

Besorah Yochanon (John) 3:16

For Elohiym so loved the world, that he gave his yachiyd, that whosoever believes in him should not perish, but have everlasting life.

Read More

Besorah Yochanon (John) 14:21

He that has my commandments, and guards them, he it is that loves me: and he that loves me shall be loved of my Father, and I will love him, and will manifest myself to him.

Read More

Vayiqra (Leviticus) 23:4

These are the feasts of Yahuah, even holy assemblies, which ye shall proclaim in their appointed times.

Read More

Besorah Mattithyahu (Matthew) 1:21

And she shall bring forth a son, and you shall call his name Yahusha: for he shall save his people from their sins.

Read More

Besorah Mattithyahu (Matthew) 6:11-12

Give us this day our daily bread. And forgive us our transgressions, as we forgive those who transgress against us.

Read More

Bemidbar (Numbers) 6:24-26

Yahuah bless you, and guard you: Yahuah make his face shine upon you, and be gracious unto you: Yahuah lift up his countenance upon you, and give you peace.

Read More

Philippiym (Philippians) 2:10-11

That at the name of Yahusha every knee should bow, of things in heaven, and things in earth, and things under the earth; And that every tongue should confess that Yahuah is Yahusha Ha’Mashiach, to the glory of Elohiym the Father.

Read More

Tehilliym (Psalms) 23:1-2

Yahuah is my Shepherd; I shall not want. He makes me to lie down in green pastures: he leads me beside the still waters.

Read More

Tehilliym (Psalms) 91:1-2

He who dwells in the secret place of El Elyon shall abide under the shadow of El Shaddai. I will say of Yahuah, He is my refuge and my fortress: my Elohiym; in him will I trust.

Read More

Chazon (Revelation) 13:18

Here is wisdom. Let him that has understanding calculate the number of the beast: for it is the number of a man; and his number is χξς .

Read More

Romaiym (Romans) 8:38-39

For I am persuaded, that neither death, nor life, nor angels, nor principalities, nor powers, nor things present, nor things to come, Nor height, nor depth, nor any other creature, shall be able to separate us from the love of Yah, which is in Yahusha Ha'Mashiach our Adonai.

Read More

Qorintiym Ri'shon (I Corinthians) 13:13

And now abides faith, hope, love, these three; but the greatest of these is love.

Read More

Makkabiym Reviy'iy (4 Maccabees) 9:7-9

Make the attempt, then, O tyrant; and if you put us to death for our faith, think not that you harm us by torturing us. For we through this ill treatment and endurance shall bear off the rewards of virtue. But you, for the wicked and despotic slaughter of us, shall, from the divine vengeance, endure eternal torture by fire.

Read More

Daniy'el (Daniel) 12:1

And at that time shall Miyka’el stand up, the great prince which stands for the children of your people: and there shall be a time of trouble, such as never was since there was a nation even to that same time: and at that time your people shall be delivered, everyone that shall be found written in the cepher.

Read More

Chanoch (Enoch) 105:14-15

A great destruction therefore shall come upon all the earth; a deluge, a great destruction shall take place in one year. This child, who is born to your son shall survive on the earth, and his three sons shall be saved with him. When all mankind who are on the earth shall die, he shall be safe.

Read More

Yo'el (Joel) 2:28

And it shall come to pass afterward, that I will pour out my Ruach upon all flesh; and your sons and your daughters shall prophesy, your old men shall dream dreams, your young men shall see visions.

Read More