×

Italian Blog

Blog: Italian Blog

< Ritornare Alla

Primizie e Risurrezione

Autore: Pietro Nencioni / 4.28.2021

 

Mentre discutiamo delle feste (moediym) della Primavera (chiamata anche l'ultima pioggia), dobbiamo dare uno sguardo a uno dei grandi misteri del Vangelo; cioè la risurrezione. Possiamo trovare il fondamento per questo nella Torah? La risurrezione faceva parte del piano divino della creazione? L'idea della risurrezione è nata nel paganesimo babilonese o ha un'origine nei primi scritti?

Diamo un'occhiata e vediamo come questa idea della risurrezione si inserisce nella Festa delle Primizie, chiamata anche Bikkoor. Pa'al la collega insieme fin dall'inizio:

Qorintiym Ri'shon (1 Corinzi) 15: 19-23
Se in questa vita solo abbiamo speranza in Mashiach, siamo tra tutti gli uomini i più infelici. 20 Ma ora Mashiach è risorto dai morti ed è diventato la primizia di coloro che dormivano. 21 Poiché per mezzo dell'uomo è venuta la morte, dall'uomo è venuta anche la risurrezione dei morti. 22 Perché come in A'dam tutti muoiono, così anche in Mashiach saranno tutti vivificati. 23 Ma ognuno nel suo proprio ordine: Mashiach la primizia; poi quelli che sono del Mashiach alla sua venuta.

La festa di Bikkoor è inizialmente descritta (e prescritta) nel Cepher Vayiqra (Levitico):

Vayiqra (Levitico) 23: 10-11
Parla ai figli di Yashar'el e di 'loro: Quando sarete entrati nel paese che io vi do e mieterete את il suo raccolto, allora porterete את il covone delle primizie del vostro raccolto per il sacerdote: 11 Ed egli agiterà את il covone davanti a Yahuah, per essere accettato per te: l'indomani dopo lo Shabbath il sacerdote lo agiterà.

Quando analizziamo la festa di sette giorni di Matstsah (Pane Azzimo), dobbiamo cercare lo Shabbath regolare, e poi fissare Bikkoor l'indomani dopo quello Shabbath. Questo varia di anno in anno a causa del conteggio dei sette giorni della settimana. Ecco un grafico che mostra come viene selezionato il giorno di Bikkoor:

              Dom / Lun / Mar / Mer / Gio / Ven / Shbt / (Dom)

              Lunedì / martedì / mercoledì / giovedì / venerdì / Shbt / domenica

              Martedì / mercoledì / giovedì / venerdì / Shbt / domenica / lunedì

              Mercoledì / giovedì / venerdì / Shbt / domenica / lunedì / martedì

              Giovedì / venerdì / Shbt / domenica / lunedì / martedì / mercoledì

              Ven / shbt / domenica / lun / mar / mer / gio

               Shbt / domenica / lunedì / martedì / mercoledì / giovedì / venerdì

Tehilliym (Salmo) 81: 3
Suona lo shofar sulla nera Luna Nuova oggi durante la nostra solenne festa.

È questo verso che è l'unico verso in tutto il Tanakh che ci dà i mezzi per determinare il primo giorno del mese. La solenne festa a cui si fa riferimento in questo verso è Yom Teru`ah, l'unica festa che si tiene il primo giorno del settimo mese.

Pecach (Pasqua ebraica) è sempre il 14 ° giorno del mese e Matstsah (Pane azzimo) inizia il 15, il che significa che Matstsah inizia con la luna piena.

Questo pone necessariamente che la Festa di Bikkoor (Primizie)  si verifichi sempre di Domenica e sempre la prima Domenica dopo la luna piena che segnerà l'inizio della Festa di Matstsah.

La festa Cattolica di Pasqua (ora Giorno della Resurrezione) è stata da tempo stabilita come una festa mobile che è sempre fissata la prima Domenica successiva alla luna piena che si verifica dopo l'equinozio primaverile.

Questo appuntamento suona familiare? È del tutto coerente con la datazione della festa primaverile di Matstsaha.

1 Aviyv                 14 Aviyv               15 Aviyv...............Bikoor.....21 Aviyv

Anno nuovo         Pasqua Ebraica     Pani non Lievitati                 PnL ultimo g.

Rosh Hashanah   Pecach                   Matstsah                              Matstsah ultimo g.

Luna nuova  [equinozio primaverile] Luna piena   domenica successiva

C'è un passaggio interessante che si trova in Numeri 28, dove sono esposte le feste (moediym). C'è solo mezzo versetto che fa riferimento a Bikkoor, ed è unito in riferimento a Shavu'oth (entrambi sono menzionati direttamente in Ivriyt, Ebraico), e dichiara che entrambi sono uno Shabbath (assemblea sacra) in cui nessuno deve fare alcun lavoro servile.

Bemidbar (numeri) 28:26
Anche nel giorno delle primizie (bikooriym), quando porterai una nuova offerta di carne (chadasha) (minkah) a Yahuah, dopo che le tue settimane (Shavu'oth) saranno passate, avrai una santa assemblea; non farete opera servile:

Ribadito:

E nel giorno di Bikkoor, quando portate una rinnovata offerta libera a Yahuah, nel vostro Shavu'oth, avrete una santa assemblea; non farete opera servile:

Bikkoor viene quindi interpretato come uno Shabbath. Questo diventa importante nella narrazione evangelica degli eventi quando si viene alla tomba aperta.

Marqus (Marco) 16: 1-2
E quando lo Shabbath era passato, Miryam di Migdala, Miryam, madre di Ya'aqov, e Shalom, comprarono aromi dolci, affinché potessero venire e ungerlo. 2 La mattina dello Shabbath, molto presto, vennero alle sepolcro al sorgere del sole.

Quale Sabato? Di cosa si discute esattamente qui?

C'è chi dice che la parola greca - σάββατον sabbaton - trovata due volte in questo passaggio, abbia anche un significato plurale; cioè, può significare shabbath (singolare) o shabbaths (plurale). Se interpretiamo questo in prima istanza, il versetto rimane vero, data la comprensione che Bikkoor era considerato uno Shabbath (sebbene sia ben camuffato nelle scritture).

E quando gli Shabbaths (sabati) erano passati, Miryam di Migdal, Miryam, madre di Ya'aqov, e Shalom, avevano acquistato spezie dolci, affinché potessero venire e ungerlo. 2 La mattina dello Shabbath, molto presto, vennero al sepolcro al sorgere del sole.

Il conteggio è il seguente:

14ˆ                        15ˆ                        Sabbath                Bikoor          22ˆ

Pecach                 Matstsah

Preparazione       Alto Sabbath             Sabbath                Sabbath        Alto Sabbath

Quindi, vediamo che ci sono due Shabbath (Shabbaths) che portano alla Festa delle Primizie (Bikkoor); E' sempre cosi che accade.

Qual è allora la tempistica di questa visita? È qualche volta Domenica mattina, lo Shabbath di Bikkoor.

Quanto siamo sicuri che Aviyv sia il primo mese dell'anno? Che queste feste avvengano in primavera?

Shemoth (Esodo) 12: 2
Questo mese sarà per voi l'inizio dei mesi: sarà per voi il primo mese dell'anno.

Shemoth (Esodo) 13: 3-4
E Mosheh disse al popolo: Ricordate את questo giorno, in cui siete usciti da Mitsrayim, dalla casa di schiavitù; poiché con la forza della mano Yahuah ti ha fatto uscire da questo luogo: non ci saranno chamets da mangiare. 4 Questo giorno siete usciti nel mese di Aviyv.

Vediamo in Shemoth che le piaghe si stavano chiudendo durante il mese di Aviyv che era il mese coerente con le condizioni di maturazione del lino e dell'orzo. L'orzo nella spiga è la parola Ivriyt Aviyv.

Shemoth (Esodo) 13: 31-35
E il lino e l'orzo furono percossi: perché l'orzo era nella spiga (aviyv) e il lino era pronto per il seme. 32 Ma il grano e la segale non furono percossi, perché non erano cresciuti. 33 E Mosheh uscì dalla città di Phar`oh,, e stese le mani verso El־Yahuah: ei  tuoni e la grandine cessarono, e la pioggia non fu versata sulla terra. 34 E quando Phar`oh, vide che la pioggia, la grandine e i tuoni erano cessati, peccò ancora di più e indurì il suo cuore, lui e i suoi servi. 35 E il cuore di Phar`oh, fu indurito, né lasciò andare את  i figli di Yashar'el; come Yahuah aveva parlato attraverso Mosheh.

Non ci sono altri indicatori nel Tanakh su come calcolare il primo mese. Cosa significa maturare l'orzo?

Bere’shiyth (Genesi) 1:14
Ed Elohiym disse: Ci siano luci nella distesa dei cieli per dividere il giorno dalla notte; e siano per segni, per feste preordinate, per giorni e anni.

Pertanto, le luci dei cieli dovrebbero predire il tempo delle feste preordinate!

Gli antichi determinavano la luna nuova appena prima dell'equinozio di primavera dai segni nelle stelle. Mentre il sole si avvicina all'equinozio di primavera, le "Pleiadi" (chiamate anche Subaru) iniziano a svanire nella luminosità del crepuscolo al tramonto annunciando l'approssimarsi dell'equinozio. Con l'avvicinarsi dell'equinozio di primavera, una stella chiamata Spica sarebbe stata vista sorgere a est al tramonto vicino alla mano della costellazione della Vergine. Ciò ha permesso la conoscenza di quando si sarebbe verificato l'equinozio di primavera e la determinazione della luna nuova prima dell'equinozio per stabilire il primo di Aviyv. È il posizionamento della Spica nella mano che è “la crescita dell'orzo” o “lo sventolio del covone” a determinare il primo mese dell'anno.

Firstfruits (Bikkoor) è sempre il giorno dopo lo Sabbath (domenica successiva)

Che è lo Shabbath regolare

All'interno di Matstsah

Che inizia con la luna piena (il 15)

Domenica della risurrezione (il primo giorno della settimana)

È quindi POSIZIONATO ACCURATAMENTE

Vayiqra (Levitico) 23: 12-13
E quel giorno in cui agiterai את il covone a lui l' agnello senza difetto del primo anno, offrirai come olocausto (olah - un fumo che sale) a Yahuah. 13 E la sua oblazione (minkah - offerta volontaria) sarà due decimi di fior di farina mescolata con olio, un'offerta fatta mediante il fuoco a Yahuah per un sapore dolce: e la sua libazione sarà di vino, la quarta parte di un hin.

Mashiach è l'agnello senza macchia

Le due decime offerte di farina fine mescolata con olio, fatte con il fuoco, sono il pane

L'oblazione è di vino, la quarta parte di un hin.

Yochanon (Giovanni) 1:29
Il giorno successivo Yahuchanon vede Yahusha venire da lui e dice: Ecco l'Agnello di Elohiym, che toglie i peccati del mondo.

Bikkoor richiedeva un'offerta "fumo ascendente" (olah) di lui-un agnello maschio senza macchia.

Olah (עלה) (Strong's 5930) (participio attivo femminile di H5927) significa uno scalino o (collettivamente, scale, come salendo); di solito un olocausto (come andare in fumo): - salita, offerta di fumo ascendente (sacrificio), salire a.

La sua radice primitiva è la parola Alah (Strong's 5927) עלה)) che significa: ascendere, sorgere (su), (far salire), subito, spezzare (il giorno), portare (su), (causare) fuoco, portare su, lanciare, mostrare, salire (su), (causare, fare) venire (su), tagliare, alba, partire, esaltare, eccellere, cadere, andare a prendere, alzarsi, (fai per) andare (via, su); crescere (oltre) aumentare, posare, saltare, riscuotere, sollevare (sé), accendere, (truccare), × menzionare, montare, offrire, far pagare, perfezionare, preferire, mettere (su), aumentare, recuperare, ripristinare, (far) salire (su), scala, preparare (su), sparare (su), (inizia a) balzare (su), agitare, portare via (su), lavorare.

Si può dire?

Alah è la condizione di lui-agnello senza macchia; il Fumo Ascendente dell'Offerta delle Primizie.

Alah è la condizione del Mashiach asceso dalla tomba

Alah è la condizione della risurrezione, non un nome o un titolo.

Tutti gli olah comandati dalla Torah furono adempiuti nella risurrezione e nell'ascensione del Mashiach, il che potrebbe turbare molti di coloro che son nel Giudaismo.

La condizione di questa risurrezione e ascensione è chiamata Alah in Ivriyt (Ebraico), il che potrebbe turbare molti cristiani.

Il nome con cui quelli nell'Islam adorano è coerente con la descrizione della Resurrezione e dell'Ascensione, che possono turbare molti musulmani. Ma è anche il motivo per cui così tanti musulmani stanno arrivando a comprendere il Risorto Mashiach.

Poiché la concezione era divina. . .

Quindi l'Olah era divino. . .

Eph’siym (Efesini) 4: 8-10
Pertanto dice: Quando salì in alto, condusse prigioniero la cattività e diede doni agli uomini. 9 (Ora che è asceso, che cos'è se non colui che è anche disceso per primo nelle parti inferiori della terra? 10 Colui che è disceso è lo stesso che è salito molto al di sopra di tutti i cieli, per poter riempire ogni cosa).

Come si festeggia dunque Bikkoor? Ecco cosa si può escludere:

Martedì Grasso  - una festa Baccanale fondata completamente nel paganesimo.

Mercoledì delle Ceneri - una pratica Cattolica che tenta di portare il pentimento di Ninive a una pratica annuale non specificata, non richiesta, consigliata o addirittura suggerita da nessuna parte nei Besor'oth (vangeli).

Quaresima - una pratica non trovata da nessuna parte nei Besor'oth (vangeli) che include il digiuno e il pentimento coerenti con la pratica Giudaica del digiuno e della preghiera in previsione della festa autunnale Yom Kippur (vedi Luca 4 per l'esempio), ma posta senza scritturale autorità prima della festa erroneamente chiamata Pasqua.

Venerdì Santo - una sorta di celebrazione del giorno della crocifissione del Mashiach, basata su un malinteso della parola Sabbath che si trova in Matteo 28 e Marco 16.

Mattithyahu (Matteo) 12: 39-40
Ma egli rispose e disse loro: Una nazione malvagia e adultera cerca un segno; e non vi sarà dato alcun segno, ma il segno del profeta Yonah: 40 Poiché come Yonah fu tre giorni e tre notti nel ventre del pesce; così sarà il figlio di A'dam tre giorni e tre notti nel cuore della terra.

Vediamo qui che il Mashiach trascorrerà tre giorni e tre notti (e sì, è abbastanza specifico) nel cuore della terra.

Il Venerdì Santo anticipa la crocifissione il Venerdì pomeriggio, che lo pone nella tomba (o sepolcro) il Venerdì sera (1); e Sabato sera (2). Sabato (1); e Domenica (2). Qualcosa (di nuovo) non torna!

Considera la crocifissione di Mercoledì: quindi abbiamo Mercoledì sera (1); Giovedì sera (2); Venerdì sera (3); perciò Giovedì (1); Venerdì (2); e Sabato (3); con la risurrezione che si verifica alla fine dello Shabbath regolare e l'apertura dello Shabbath di  Bikkoor.

Infine, escludiamo completamente quanto segue:

Prosciutto di Pasqua - mangiare la carne (cerimoniale) del cinghiale che ha ucciso Tammuz.

Uova di Pasqua - che celebrano la fertilità di Ishtar, solitamente accompagnate da un'orgia e dal sacrificio di bambini.

Coniglietto di Pasqua - ancora una volta celebra il rito pagano della fertilità. Nessuna autorità Scritturale.

Suscríbete

RSS Suscríbete

Indirizzo E-mail

  • I am the א (Aleph) and the ת (Tav), the beginning and the ending, says Yahuah Elohiym, which is, and which was, and which is to come, Yahuah Tseva’oth.
    CHIZAYON (Revelation) 1:8
    Read More
  • For they shall behold the world which is now invisible to them and they shall behold the time which is now hidden from them: And time shall no longer age them.  
    BARUK SHENIY (2 Baruk) 51: 8-9
    Read More
  • Be ready to the reward of the Kingdom, for the everlasting light shall shine upon you forevermore.
    EZRA REVIY`IY (4 Ezra / 2 Esdras) 2:35
    Read More
  • Behold, I set before you this day a blessing and a curse; את eth-A blessing, if ye obey the command­ments of Yahuah Elohaykem, which I command you this day: And a curse, if ye will not obey the commandments of Yahuah Elohaykem, but turn aside out of the way which I command you this day, to go after other elohiym, which ye have not known. 
    DEVARIYM (Deuteronomy) 11:26-28
    Read More
  • For in six days Yahuah made את eth-the heavens and את eth-the earth, את eth-the sea, and את eth-all that in them is, and rested the seventh day: wherefore Yahuah blessed את eth-the day of Shabbath, and hallowed it.
    SHEMOTH (Exodus) 20:11
    Read More
  • In the beginning Elohiym created את eth the heavens and את eth the earth.
    BERE’SHIYTH (Genesis) 1:1
    Read More
  • How are you fallen from heaven, O Heylel, son of the howling morning! how are you cut down to the ground, which did weaken the nations!
    YESHA`YAHU (Isaiah) 14:12
    Read More
  • Behold, the days come, says Yahuah, that I will cut a Renewed Covenant with the את eth-house of Yashar'el, and with the את eth-house of Yahudah. 
    YIRMEYAHU (Jeremiah) 31:31
    Read More
  • In the beginning was the Word, and the Word was with את eth Elohiym, and Elohiym was the Word.
    BESORAH YOCHANON (Gospel of John) 1:1
    Read More
  • For Yah so loved את eth-the world, that he gave את eth-his את eth-yachiyd, that whosoever believes in him should not perish, but have everlasting life.
    BESORAH YOCHANON (Gospel of John) 3:16
    Read More
  • He that has my commandments, and guards them, he it is that loves me: and he that loves me shall be loved of my Father, and I will love him, and will manifest myself to him. 
    BESORAH YOCHANON (Gospel of John) 14:21
    Read More
  • These are the feasts of Yahuah, even holy assemblies, which ye shall proclaim in their appointed times.
    VAYIQRA (Leviticus) 23:4
    Read More
  • And she shall bring forth a son, and you shall call his name Yahusha: for he shall save his people from their sins.
    BESORAH MATTITHYAHU (Gospel of Matthew) 1:21
    Read More
  • Give us this day our daily את eth-bread. And forgive us our transgressions, as we forgive those who trans­gress against us. 
    BESORAH MATTITHYAHU (Gospel of Matthew) 6:11-12
    Read More
  • Yahuah bless you, and guard you: Yahuah make his face shine upon you, and be gracious unto you: Yahuah lift up his countenance upon you, and give you peace. 
    BEMIDBAR (Numbers) 6:24-26
    Read More
  • That at the name of Yahusha every knee should bow, of things in heaven, and things in earth, and things under the earth; And that every tongue should confess that Yahuah is Yahusha Ha'Mashiach, to the glory of Yah the Father.
    PHILIPPIYM (Philippians) 2:10-11
    Read More
  • YAHUAH is my Shep­herd; I shall not want. He makes me to lie down in green pastures: he leads me beside the still waters. 
    TEHILLIYM (Psalm) 23:1-2
    Read More
  • He that dwells in the secret place of El Elyon shall abide under the shadow of El Shaddai. I will say of Yahuah, He is my refuge and my fortress: my Elohiym; in him will I trust. 
    TEHILLIYM (Psalm) 91:1-2
    Read More
  • Here is wisdom. Let him that has understanding calculate the number of the beast: for it is the number of a man; and his number is χξς .
    CHIZAYON (Revelation) 13:18
    Read More
  • For I am persuaded, that neither death, nor life, nor angels, nor principalities, nor powers, nor things present, nor things to come, Nor height, nor depth, nor any other creature, shall be able to separate us from the love of Yah, which is in Yahusha Ha'Mashiach our Adonai.
    ROMAIYM (Romans) 8:38-39
    Read More
  • Though I speak with the tongues of men and of angels, and have not love, I am become as sounding brass, or a tinkling cymbal.
     QORINTIYM RI’SHON (I Corinthians) 13:13
    Read More
  • Make the attempt, then, O tyrant; and if you put us to death for our faith, think not that you harm us by torturing us. For we through this ill treatment and endurance shall bear off the rewards of virtue. But you, for the wicked and despotic slaughter of us, shall, from the divine vengeance, endure eternal torture by fire.
    MAKKABIYM REVIY`IY (4 Maccabees) 9:7-9
    Read More
  • And at that time shall Miyka’el stand up, the great prince which stands for the children of your people: and there shall be a time of trouble, such as never was since there was a nation even to that same time: and at that time your people shall be delivered, everyone that shall be found written in the cepher.
    DANIY'EL (Daniel) 9-12
    Read More
  • A great destruction therefore shall come upon all the earth; a deluge, a great destruction, shall take place in one year. This child which is born to your son shall survive on the earth, and his three sons shall be saved with him. When all mankind who are on the earth shall die, he shall be safe.
    CHANOK (Enoch) 105: 14-15
    Read More
  • And it shall come to pass afterward, that I will pour out את eth-my Ruach upon all flesh; and your sons and your daughters shall prophesy, your old men shall dream dreams, your young men shall see visions.
    YO’EL (Joel) 2:28
    Read More