Italian Blog

Blog: Italian Blog

< Ritornare Alla

Il Libro dei Giubilei e Luca 3 - Yovheliym è un libro ispirato!

Autore: Pietro Nencioni / 12.9.2020

 

Per quelli di voi che continuano a sposare l'idea che Yovheliym (Giubilei) non è un'opera ispirata, potrebbe essere necessario denunciare anche il vangelo di Luqas (Luca).

Luqas (Luca) 3: 35-36
Che era il figlio di Serug, che era il figlio di Re`u, che era il figlio di Peleg, che era il figlio di Eber, che era il figlio di Shelach, che era il figlio di Qeynan, che era il figlio di Arpakshad, che era il figlio di Shem, che era il figlio di Noach, che era il figlio di Lemek,

Questo passaggio presenta un vero problema per i commentatori, in quanto nessuno di loro è stato in grado di dare un senso a questo nome Qeynan, poiché non compare nelle genealogie esposte in Bere’shiyth (Genesi) 10:24; 11:12; Divrei Hayamiym Ri'shon (1 Cronache 1:18, 1:24); né appare nella Settanta (LXX), o nel Cepher Yashar.

Dove appare?

Yovheliym (Giubilei) 8: 1-5
NEL ventinovesimo giubileo, nella prima settimana, all'inizio della stessa Arpakshad prese per sé una donna e il suo nome era Rasu'eya, la figlia di Shushan, la figlia di Eylam, e gli diede un figlio nel terzo anno in questa settimana, e lo chiamò Qeynan. 2 E il figlio crebbe, e suo padre gli insegnò a scrivere, ed egli andò a cercare per sé un luogo dove potersi prendere una città. 3 E trovò uno scritto che le generazioni precedenti avevano scolpito sulla roccia, e lesse quanto vi era sopra, lo trascrisse e peccò a causa di esso; poiché conteneva l'insegnamento dei Guardiani in conformità con il quale erano soliti osservare i presagi del sole, della luna e delle stelle in tutti i segni del cielo. 4 E lo annotò e non disse nulla al riguardo; perché aveva paura di parlarne con Noach per timore di essere arrabbiato con lui per questo. 5 E nel trentesimo giubileo, nella seconda settimana, nel primo anno, prese per sé una donna, e il suo nome era Melka, figlia di Madai, figlio di Yapheth, e il quarto anno generò un figlio. , e lo chiamò Shelach; perché ha detto: In verità sono stato mandato.

Non c'è nessun altro riferimento in tutta la Scrittura che dia questo riferimento. Diamo un'occhiata ad alcuni commenti su questo verso:

Verso 36. Nessuna annotazione da Barnes per questo verso.

Commentario di Adam Clarke sulla Bibbia

Luca 3:36

Di Cainan - Questo Cainan, figlio di Arphaxad e padre di Sala, non si trova in nessun'altra genealogia delle Scritture. Vedere Ge 10:24; 11:12; 1Cr 1:18, 1Cr 1:24, dove Arphaxad è citato come il padre di Sala, e non viene fatta alcuna menzione di Cainan. Alcuni suppongono che Cainan fosse un cognome di Sala, e che i nomi dovrebbero essere letti insieme così: Il figlio di Heber, il figlio di Salacainan, il figlio di Arphaxad, ecc. Se questo non scioglie il nodo, certamente lo taglia; e il lettore può andare avanti senza grandi scrupoli o imbarazzo. Ci sono molte osservazioni sensate su questa genealogia nelle note alla fine di Harmony del Vescovo di Newcome

Commentario di Coke sulla Sacra Bibbia

Luca 3:36

Ver. 36. Che era il figlio di Cainan, - Questo Cainan si trova solo nella LXX [anche questo è falso, poiché Cainan [Qeynan] non si trova nella LXX [Septuaginta]: ma tutti gli altri nomi, da Abramo ad Adamo , si trovano anche nell'ebraico dell'Antico Testamento, nell'ordine simile a come li ha posti San Luca; e tutti i nomi da Davide ad Abramo sono gli stessi che sono menzionati nella genealogia di San Matteo.

L'esposizione dell'intera Bibbia di John Gill

Luca 3:36

Che era il figlio di Cainan. Questo Cainan non è menzionato da Mosè in Ge 11:12 né è mai apparso in nessuna copia ebraica dell'Antico Testamento, né nella versione Samaritana, né nel Targum; né è menzionato da Giuseppe Flavio, né in 1Cr 1:24 dove la genealogia è ripetuta; né è nella Beza, la più antica copia greca di Luca: si trova effettivamente nelle attuali copie della Septuaginta, ma originariamente non c'era; e quindi non potrebbe essere preso da Luca , ma sembra essere dovuto a qualche primo trascrittore negligente del Vangelo di Luca, e da allora messo nella Septuaginta per dargli autorità: dico "primo", perché è in molte copie Greche, e nella Vulgata Latina, e in tutte le versioni Orientali, anche in quella Siriaca, la più antica; ma non dovrebbe stare né nel testo, né in alcuna versione: di certo è, non c'è mai stato un tale Cainan, il figlio di Arphaxad, perché Salah era suo figlio; e con lui le parole successive dovrebbero essere collegate,

Dalle note di Joseph Barber Lightfoot  Del "Il Talmud E l' Ebraico"

Luca 3:36

Il figlio di Cainan. Non mi lancerò ampiamente in una controversia che è già stata sufficientemente bandita. Sbrigherò, il più brevemente possibile, ciò che può sembrare più soddisfacente in questa materia:

Consultando Teofilo su questo argomento, non posso non osservare di questo autore, che segue in parte la versione Greca, aggiungendo ad Arphaxad cento anni, e in parte no, quando omette Cainan: così per lui; Arphaxad, quando aveva centotrentacinque anni, generò Salah. Né posso non meravigliarmi di colui che lo traduce, che di testa sua dovrebbe inserire, "Arphaxad aveva centotrentacinque anni e generò un figlio di nome Cainan. Cainan aveva centotrenta anni e generò Salah ": quando non c'è una sola sillaba di Cainan in Teofilo. Un interprete davvero fedele!

Non posso essere persuaso da alcun argomento che questo passaggio riguardante Cainan fosse nel testo di Mosè, o addirittura in qualsiasi copia Ebraica usata dai Settanta; ma che è stato certamente aggiunto dagli stessi interpreti, in parte perché non si può dare alcuna ragione su come dovrebbe mai essere lasciato fuori dal testo Ebraico, e in parte perché potrebbe esserci una probabile ragione per cui dovrebbe essere aggiunto in Greco ; soprattutto quando niente era più usuale per loro che aggiungere, secondo la loro volontà e il loro piacere.

Commentario di John Trapp sull'Antico e il Nuovo Testamento

Luca 3:36

Ver. 36. Che era il figlio di Cainan Questo nome si è insinuato, in qualche modo, nelle copie greche dopo il tempo di Girolamo, dicono Beza e Paraeus. Altri dicono che San Luca qui seguì la traduzione della Settanta, per saggezza e carità agli ellenisti o greco-ebrei che l'avevano ricevuta, e la lesse. 2. Quella scrittura per i pagani, ha seguito la Bibbia dei pagani nelle sue citazioni. 3. Che nelle sue genealogie doveva essere un copista, non un correttore.

Dal Treasury of Scripture Knowledge

Luca 3:36

Cainan. Questo Cainan non si trova nel testo ebraico di nessuna delle genealogie. Si può qui notare che, sebbene alcuni degli stessi nomi ricorrono qui, da Nathan in giù, come nella genealogia di Giuseppe, tuttavia non sembra esserci alcuna prova sufficiente che si intendessero le stesse persone, persone diverse che spesso portano lo stesso nome.

Sem. Ge 5:32; 7:13; 9: 18,26-27; 10: 21-22; 11: 10-26; 1Cr 1:17 Shem.

Tuttavia, sei copie complete del Cepher Yovheliym (Libro dei Giubilei) furono trovate tra i Rotoli del Mar Morto.

Ora, rispondiamo alla domanda perché questo nome è stato nascosto in altri manoscritti. È evidente nel verso di Yovheliym, che Qeynan trovò una scrittura che le generazioni precedenti avevano scolpito sulla roccia, e lesse ciò che vi era sopra, e la trascrisse e peccò a causa di essa; poiché conteneva l'insegnamento dei Guardiani in conformità con il quale erano soliti osservare i presagi del sole, della luna e delle stelle in tutti i segni del cielo. (Yovheliym 8: 3). Potremmo continuare per giorni a discuterne, ma Qeynan è colui che ha portato avanti l'astronomia e l'astrologia dei Guardiani ed è stato considerato un peccato.

Questo è un indicatore importante, perché sarebbero i discendenti diretti di Qeynan che sarebbero cresciuti come astrologi e che sarebbero diventati noti come Caldei o Kasdiym

Kasdiym (Strong's H3778) (כַּשְׂדִּי) o occasionalmente con enclitico (כַּשְׂדִּימָה) Kasdîymâh, che significa Kasdite, o discendente di Kesed; anche un astrologo.

Bere’shiyth (Genesi) 22: 20-24
E dopo queste cose avvenne che fu detto ad Abramo, dicendo: Ecco, Milkah, anche lei ha dato alla luce dei figli a tuo fratello Nachor; 21 את eth-Huz suo primogenito, את eth-Buz suo fratello, e את eth-Qemu'el padre di Aram, 22 E את eth-Kesed, e את eth-Chazo, e את eth-Pildash e את eth -Yidlaph e את eth Bethu'el. 23 E Betu'el generò את eth-Rivqah: questi otto Milkah partorì a Nachor, fratello di Avraham. 24 E la sua concubina, il cui nome era Re'umah, partorì anche את eth-Tevah, את eth-Gaham, את eth-Thahash e את eth-Ma`akah.

Bere’shiyth (Genesi) 11: 16-29
Eber visse trentaquattro anni e generò את eth-Peleg: 17 Dopo aver generato את eth-Peleg, Eber visse quattrocentotrenta anni e generò figli e figlie. 18 E Peleg visse trent'anni e generò Re`u: 19 E Peleg visse dopo aver generato את eth-Re`u duecentonove anni e generò figli e figlie. 20 E Re`u visse trentadue anni e generò את eth-Serug: 21 E Re`u visse dopo aver generato את eth-Serug duecentosette anni e generò figli e figlie. 22 E Serug visse trent'anni e generò את eth-Nachor: 23 E Serug visse dopo aver generato את eth-Nachor duecento anni e generò figli e figlie. 24 E Nachor visse ventinove anni e generò את eth-Terach: 25 E dopo aver generato את eth-Terach, Nachor visse centodiciannove anni e generò figli e figlie. 26 E Terach visse settant'anni e generò את eth-Avram, את eth-Nachor e את eth-Haran. 27 Ora queste sono le generazioni di Terach: Terach generò את eth-Avram, את eth-Nachor e את eth-Haran; e Haran generò את eth-Lot. 28 E Haran morì davanti a suo padre Terach nella terra della sua natività, a Ur dei Kasdiym. 29 E Avram e Nachor presero loro donne: il nome della donna di Avram era Sarai;

e il nome della donna di Nachor, Milkah, figlia di Haran, padre di Milkah e padre di Yickah.

Allora dov'è la vera terra di Ur?

Come indica questa mappa, sembra esserci una fertile valle immersa nei meandri delle sorgenti del fiume Eufrate in quella che oggi è la Turchia moderna. Questa fertile valle è probabilmente la città della terra chiamata Ur, dove rimase la famiglia di Avram e da cui proveniva, poiché si tratta di un'area agricola alimentata naturalmente dall'acqua.

Ci sono altre prove che questo potrebbe essere il caso? E se trovassimo un'antica città che prende il nome da questo patriarca Haran?

Ora, questi stessi versi ci dicono che Ur è anche la terra dei Kasdiym (Caldei); cioè la terra dei figli del quarto figlio di Milkah, la figlia di Haran.

Bene, questo dice qualcosa, non è vero? La vedete nel centro di questa regione anomala, la città moderna ancora oggi chiamata Harran, ed è costruita sulle sue antiche rovine.

Quando lo leghiamo insieme, vediamo che Qeynan ha tramandato questo insegnamento dei Guardiani, che hanno insegnato astronomia / astrologia ai suoi figli e ai loro figli per generazioni. Questi erano i Kasdiym o i Caldei. Erano q


uesti, e anche i loro discendenti, quelli che avrebbero studiato i segni nei cieli e sarebbero arrivati a Beyt-Lechem (Betlemme) seguendo una certa stella e che sarebbero stati chiamati i Magi?

Questo è per un'altra discussione.

Suscríbete

RSS Suscríbete

Indirizzo E-mail

Chazon (Revelation) 1:8

I am the א (Aleph) and the ת (Tav), the beginning and the ending, says Yahuah Elohiym, which is, and which was, and which is to come, Yahuah Tseva’oth.

Read More

Baruch Sheniy (2 Baruch) 51:8-9

For they shall behold the world which is now invisible to them and they shall behold the time which is now hidden from them: And time shall no longer age them.

Read More

Ezra Reviy'iy (4 Ezra/2 Esdras) 2:35

Be ready to the reward of the Kingdom, for the everlasting light shall shine upon you forevermore.

Read More

Devariym (Deuteronomy) 11:26-28

Behold, I set before you this day a blessing and a curse; A blessing, if ye obey the commandments of Yahuah Elohaykem, which I command you this day: And a curse, if ye will not obey the commandments of Yahuah Elohaykem but turn aside out of the way which I command you this day, to go after other elohiym, which ye have not known.

Read More

Shemoth (Exodus) 20:11

For in six days Yahuah made the heavens and the earth, the sea, and all that in them is, and rested the seventh day: wherefore Yahuah blessed the day of Shabbath, and hallowed it.

Read More

Bere'shiyth (Genesis) 1:1

In the beginning Elohiym created את the heavens and אתthe earth.

Read More

Yesha'yahu (Isaiah) 14:12

How are you fallen from heaven, O Heylel, son of the howling morning! how are you cut down to the ground, which did weaken the nations!

Read More

Yirmeyahu (Jeremiah) 31:31

Behold, the days come, says Yahuah, that I will cut a Renewed Covenant with the house of Yashar’el, and with the house of Yahudah.

Read More

Besorah Yochanon (John) 1:1

In the beginning was the Word, and the Word was with את Elohiym, and Elohiym was the Word.

Read More

Besorah Yochanon (John) 3:16

For Elohiym so loved the world, that he gave his yachiyd, that whosoever believes in him should not perish, but have everlasting life.

Read More

Besorah Yochanon (John) 14:21

He that has my commandments, and guards them, he it is that loves me: and he that loves me shall be loved of my Father, and I will love him, and will manifest myself to him.

Read More

Vayiqra (Leviticus) 23:4

These are the feasts of Yahuah, even holy assemblies, which ye shall proclaim in their appointed times.

Read More

Besorah Mattithyahu (Matthew) 1:21

And she shall bring forth a son, and you shall call his name Yahusha: for he shall save his people from their sins.

Read More

Besorah Mattithyahu (Matthew) 6:11-12

Give us this day our daily bread. And forgive us our transgressions, as we forgive those who transgress against us.

Read More

Bemidbar (Numbers) 6:24-26

Yahuah bless you, and guard you: Yahuah make his face shine upon you, and be gracious unto you: Yahuah lift up his countenance upon you, and give you peace.

Read More

Philippiym (Philippians) 2:10-11

That at the name of Yahusha every knee should bow, of things in heaven, and things in earth, and things under the earth; And that every tongue should confess that Yahuah is Yahusha Ha’Mashiach, to the glory of Elohiym the Father.

Read More

Tehilliym (Psalms) 23:1-2

Yahuah is my Shepherd; I shall not want. He makes me to lie down in green pastures: he leads me beside the still waters.

Read More

Tehilliym (Psalms) 91:1-2

He who dwells in the secret place of El Elyon shall abide under the shadow of El Shaddai. I will say of Yahuah, He is my refuge and my fortress: my Elohiym; in him will I trust.

Read More

Chazon (Revelation) 13:18

Here is wisdom. Let him that has understanding calculate the number of the beast: for it is the number of a man; and his number is χξς .

Read More

Romaiym (Romans) 8:38-39

For I am persuaded, that neither death, nor life, nor angels, nor principalities, nor powers, nor things present, nor things to come, Nor height, nor depth, nor any other creature, shall be able to separate us from the love of Yah, which is in Yahusha Ha'Mashiach our Adonai.

Read More

Qorintiym Ri'shon (I Corinthians) 13:13

And now abides faith, hope, love, these three; but the greatest of these is love.

Read More

Makkabiym Reviy'iy (4 Maccabees) 9:7-9

Make the attempt, then, O tyrant; and if you put us to death for our faith, think not that you harm us by torturing us. For we through this ill treatment and endurance shall bear off the rewards of virtue. But you, for the wicked and despotic slaughter of us, shall, from the divine vengeance, endure eternal torture by fire.

Read More

Daniy'el (Daniel) 12:1

And at that time shall Miyka’el stand up, the great prince which stands for the children of your people: and there shall be a time of trouble, such as never was since there was a nation even to that same time: and at that time your people shall be delivered, everyone that shall be found written in the cepher.

Read More

Chanoch (Enoch) 105:14-15

A great destruction therefore shall come upon all the earth; a deluge, a great destruction shall take place in one year. This child, who is born to your son shall survive on the earth, and his three sons shall be saved with him. When all mankind who are on the earth shall die, he shall be safe.

Read More

Yo'el (Joel) 2:28

And it shall come to pass afterward, that I will pour out my Ruach upon all flesh; and your sons and your daughters shall prophesy, your old men shall dream dreams, your young men shall see visions.

Read More