Italian Blog

Blog: Italian Blog

< Ritornare Alla

I fondamenti scritturali di Chanukkah

Autore: Pietro Nencioni / 9.14.2020

 

Per tanti, Chanukkah è un problema. La festa di otto giorni che inizia il venticinquesimo giorno del nono mese del calendario biblico è praticata da coloro che sono nel Giudaismo, ma non è stata stabilita in questa data nel Tanakh. La festa è descritta in 2 Makkabiym, che è considerato un libro apocrifo, quindi la chiesa Cristiana ne prende le distanze dalla lettura. Tuttavia, la festa è indicata come praticata da Ha'Mashiach in Yochanon 10:22 (la parola greca fa riferimento espressamente alla ridedicazione del tempio da parte dei Makkabiym usando la parola greca εγκαινια - Eggkainea).

Iniziamo la nostra discussione di questa importante festa con la preghiera pronunciata dai Makkabiym al momento della ridedicazione. Questa preghiera può essere trovata nella tua edizione dell'Eth Cepher, ma non si troverà in quasi tutte le altre Bibbie pubblicate oggi, come risultato della decisione di un editore di limitare i libri nella Bibbia a sessantasei per motivi economici, non per ragioni spirituali. (La Bibbia di Re Giacomo aveva 81 libri; la Bibbia cattolica ha 79 libri. La tua Bibbia ne ha 66.)

2 Makkabiym (Maccabei) 1:2-5
Yahuah ti sia benevolo e ricorda la sua alleanza che ha fatto con Avraham, Yitschaq e Ya'aqov, i suoi fedeli servitori; 3 E darti tutto il cuore per servirlo e per fare la sua volontà, con un buon coraggio e una mente ben disposta; 4 E aprire i vostri cuori alla sua Torah e ai suoi comandamenti, e mandi pace, 5 E ascolti le tue preghiere, sia tutt'uno con te, e non ti abbandoni mai nei momenti di difficoltà.

2 Makkabiym (Maccabei) 1:24-29
O Yahuah, Yahuah Elohiym, Creatore di tutte le cose, che è senza paura e forte, e giusto e misericordioso, e l'unico e misericordioso Re, 25 L'unico donatore di tutte le cose, l'unico giusto, onnipotente ed eterno, tu che liberi Yashar'el da tutte le difficoltà, e scegliesti i padri e li santificatis: 26 Ricevi il sacrificio per tutto il tuo popolo, Yashar'el, e conserva la tua parte e santificala. 27 Raduna quelli che sono dispersi da noi, libera quelli che servono tra le nazioni, guarda quelli che sono disprezzati e aborriti, e fa che le nazioni sappiano che tu sei il nostro Elohiym. 28 Punisci quelli che ci opprimono e con orgoglio ci fanno torto. 29 Pianta di nuovo il tuo popolo nel tuo luogo santo, come Mosheh ha detto.

Il termine Chanukah è un termine derivato dal nome Enoch - in effetti, potresti pensare alla festa come la festa di Enoch, in un certo senso. Il nome di Enoch è l'ebraico Chanok חֲנוֹךְ, che è il modo in cui è esposto nell'Eth Cepher. Chanok significa "colui che è dedicato", poiché la parola per dedicare in ebraico è Chanak חָנַךְ. La parola per dedicazione in ebraico è quindi Chanukah חֲנֻכָּה. Diamo un'occhiata a come questa parola appare nella Tanakh delle Sacre Scritture. In Bemidbar 7, vediamo Moshe istruito su come dedicare l'altare.

Bemidbar (Numeri) 7:84-89; 8:1-4
Questa era la dedicazione (Chanukkah) dell'altare, nel giorno in cui fu unto, dai principi di Yashar'el: dodici carichi d'argento, dodici coppe d'argento, dodici cucchiai d'oro: 85 Ogni piatto d'argento del peso di cento e trenta sheqel, ciascuna coppa settanta: tutti i vasi d'argento pesavano duemilaquattrocento sheqel, secondo lo sheqel del santuario: 86 I cucchiai d'oro erano dodici, pieni di incenso, del peso di dieci sheqel ciascuno, secondo lo sheqel del santuario: tutto l'oro dei cucchiai era di centoventi sicli. 87 Tutti i buoi per l'olocausto erano dodici giovenchi, dodici montoni, dodici agnelli del primo anno con la loro oblazione; e dodici capri per il sacrificio per il peccato. 88 E tutti i buoi per il sacrificio di pace erano ventiquattro giovenchi, sessanta arieti, sessanta capri, sessanta agnelli del primo anno. Questa era la dedicazione (Chanukkah) dell'altare, dopo di che fu unto. 89 E quando Mosheh fu entrato nel Tabernacolo dell'assemblea per parlare con lui, allora udì la voce di uno che gli parlava dal propiziatorio che era sull'Arca della Testimonianza, tra i due Keruviym: e parlò a lui.

E Yahuah parlò a Mosheh, dicendo: 2 Parla ad Aharon, e digli: Quando accendi le lampade, le sette lampade daranno luce verso la menorah. 3 E Aharon fece così; ne accese le lampade verso la menorah, come Yahuah aveva comandato a את-Mosheh. 4 E quest'opera della menorah era d'oro battuto, fino all'albero della stessa, fino ai suoi fiori, fu battuta: secondo il modello che Yahuah aveva mostrato a את-Mosheh, così fece la menorah.

Quindi vedi che alla prima dedicazione (Chanukkah) dell'altare, l'istruzione di Yahuah era di accendere la menorah. Questa, tuttavia, non è l'unica dedica (Chanukah) nel Tanakh. Shalomah fece anche una dedica del primo tempio.

Divrei Hayamiym Sheniy (2 Cronache) 7: 1-11
Ora, quando Shalomah ebbe finito di pregare, il fuoco scese dal cielo e consumò l'olocausto e i sacrifici; e la gloria di Yahuah riempì la casa. 2 E i sacerdoti non potevano entrare nella casa di Yahuah, perché la gloria di Yahuah aveva riempito la casa di Yahuah. 3 E quando tutti i figli di Yashar'el videro come il fuoco scendeva e la gloria di Yahuah sulla casa, si prostrarono con la faccia a terra sul pavimento, si prostrarono e lodarono Yahuah, dicendo: è buono; perché la sua misericordia dura per sempre.

4 Allora il re e tutto il popolo offrirono sacrifici davanti a Yahuah. 5 E il re Shalomah offrì un sacrificio di ventiduemila buoi e centoventimila pecore: così il re e tutto il popolo dedicarono (Chanukkah) la casa di Elohiym. 6 E i sacerdoti attendevano nei loro compiti: i Leviyiym anche con strumenti di musica per Yahuah, che il re Davide aveva fatto per lodare Yahuah, perché la sua misericordia dura per sempre, quando Davide lodava per il loro ministero; e i sacerdoti suonarono shofar davanti a loro, e tutto Yashar'el si alzò. 7 Inoltre Shalomah consacrò il centro del cortile che era davanti alla casa di Yahuah: lì offrì sacrifici di fumo ascendente e il grasso dell'offerta di pace, perché l'altare di bronzo che Shalomah aveva fatto non era in grado di ricevere i sacrifici di fumo ascendente, e le offerte di carne e il grasso.

8 Allo stesso tempo Shalomah tenne la festa per sette giorni, e tutto Yashar'el con lui, una grandissima assemblea, dall'ingresso di Chamath al fiume di Mitsrayim. 9 E l'ottavo giorno fecero un'assemblea solenne, poiché celebrarono la dedicazione (Chanukkàh) dell'altare per sette giorni e la festa per sette giorni. 10 E il ventitreesimo giorno del settimo mese mandò via il popolo nelle sue tende, lieto e allegro di cuore per la bontà che Yahuah aveva mostrato a Davide, a Shalomah e a Yashar'el suo popolo. 11 Così Shalomah terminò la casa di Yahuah e la casa del re: e tutto ciò che venne nel cuore di Shalomah da fare nella casa di Yahuah e nella sua propria casa, lo fece prosperamente.

È di un certo interesse per coloro che conoscono le feste di Yahuah (i moediym), che questa dedica durò sette giorni, con un'assemblea solenne l'ottavo giorno e il 23 ° giorno del settimo mese, tutti furono mandati a casa ( in questo caso, alle loro tende). La festa di Sukkoth è la festa che è prevista per il quindicesimo giorno del settimo mese, che prima della cattività babilonese era chiamata Etanim, ma in seguito chiamata Tishri. Vayiqra 23: 34-43. Quindi la festa sarebbe durata sette giorni, dal 15 al 21 (sì, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21), e l'assemblea dell'ottavo giorno si sarebbe tenuta il 22, il che significava che Shalomah poteva giustamente inviare tutti alla loro tenda il 23, come accuratamente stabilito in questo passaggio. Quindi qui, in questo passaggio, vedi che Shalomah ha praticato una festa di Chanukkah contemporaneamente a Cukkoth nella dedicazione (Chanukkah) del primo Tempio.

Potremmo essere curiosi, quindi, se una tale dedicazione (Chanukkah) fosse avvenuta durante la ricostruzione del secondo tempio. Se guardiamo, lo scopriremo come ci si potrebbe aspettare, con una sorpresa.

Esdra v Nechemyahu (Esdra) 6: 15-22
E questa casa (il Secondo Tempio) fu terminata il terzo giorno del mese Adar, che era il sesto anno del regno di Dar'yavesh il re. 16 E i figli di Yashar'el, i sacerdoti, i Leviyiym e il resto dei figli della cattività mantennero con gioia la dedicazione (Chanukah) di questa casa di Elohiym, 17 e furono offerti alla dedicazione (Chanukkah) di questa casa di Elohiym cento giovenchi, duecento montoni, quattrocento agnelli; e come offerta per il peccato per tutto Yashar'el, dodici capri, secondo il numero delle tribù di Yashar'el. 18 E misero i sacerdoti nelle loro divisioni e i Leviyiym nei loro corsi, per il servizio di Elohiym, che è a Yerushalayim; come è scritto nel cepher di Mosheh. 19 E i figli della cattività tennero il Pecach il quattordicesimo giorno del primo mese. 20 Poiché i sacerdoti e i Leviyiym furono purificati insieme, erano tutti puri e uccisero i Pecach per tutti i figli della cattività, per i loro fratelli sacerdoti e per se stessi. 21 E i figli di Yashar'el, che erano usciti di nuovo dalla cattività, e tutti quelli che si erano separati da loro dalla sporcizia delle nazioni del paese, per cercare Yahuah Elohiym di Yashar'el, mangiarono, 22 E tennero la festa di Matstsah sette giorni con gioia: poiché Yahuah li aveva resi gioiosi, e rivolse loro il cuore del re d'Assiria, per rafforzare le loro mani nel lavoro della casa di Elohiym, l'Elohiym di Yashar'el.

Tenendo presente che la Festa della Dedicazione praticata da Shalomah era una festa di sette giorni, con un'assemblea solenne l'ottavo giorno, è probabile che la dedicazione del Secondo Tempio mantenne la dedicazione (Chanukkah) nello stesso modo. Tuttavia, vediamo che il Secondo Tempio fu completato nell'ultimo mese dell'anno, ed Esdra prosegue raccontando che Pecach e Matstsah furono osservati, e che Matstsah fu mantenuto per sette giorni. Questo pone la seconda Chanukkah contemporanea alla festa di Matstsah, la festa del pane azzimo. Anche questa è una festa di otto giorni, con l'assemblea solenne (Pecach) che precede la festa di sette giorni (Matstsah). Tuttavia, questa festa si verifica nel primo mese dell'anno, nel mese di Aviv (Nisan).

La festa che viene praticata ora tra gli Yahudiym chiamata Chanukkah viene praticata a partire dal 25 ° giorno del nono mese. Prima di entrare in questo, si consideri che la chiesa Romana ha lottato per conciliare questa festa con il suo culto tradizionale del Sol Invictus ( figlio di dio), che si è verifica tre giorni dopo il solstizio d'inverno, quando il ritorno del sole potrebbe essere confermato. Il calendario gregoriano ha dovuto apportare alcune modifiche. Il calendario tradizionale ha continuato a riflettere la numerazione biblica, chiamando il settimo mese Settembre (che significa settimo mese), l'ottavo mese Ottobre (che significa l'ottavo mese), il nono mese Novembre e il decimo mese Dicembre. Chanukah, la festa di otto giorni doveva essere praticata nel nono mese (Novembre), tuttavia, se fosse stata spostata di un mese, e i giorni del mese fossero stati ristrutturati per rendere il terzo giorno successivo al solstizio d'inverno il venticinquesimo giorno , sarebbe stato possibile riconciliarsi con le due pratiche, creando successivamente il Natale - progettato per essere una festa di otto giorni in coincidenza con la celebrazione della circoncisione di Cristo il primo giorno di gennaio, il nuovo anno. La Festa della circoncisione è praticata nella Chiesa Ortodossa Orientale ed è celebrata da alcune chiese della Comunione Anglicana e praticamente da tutte le chiese Luterane. In precedenza appariva nel calendario romano generale precedente al 1960, ma ora, come puoi immaginare, è stato modificato per essere una festa dedicata a Maria.

La storia di Chanukah che è con noi oggi riguarda la ridedicazione del Secondo Tempio da parte di Yahudah Makkaby (Judah il Maglio), come è narrato nel Cepher Sheniy Makkabiym (2 Makkabiym). Questo è un libro incluso nell'Eth Cepher.

Makkabiym Sheniy (2 Maccabei) 1:9
E ora assicurati di celebrare la festa di Chanukkah nel mese di Kiclev.

Makkabiym Sheniy (2 Maccabei) 1:17-36
Benedetto sia il nostro Elohiym in ogni cosa, che ha consegnato i malvagi. 18 Pertanto, mentre ora ci proponiamo di mantenere la purificazione del Tempio il venticinquesimo giorno del mese di Kiclev, abbiamo ritenuto necessario certificarvelo, affinché anche voi poteste osservarlo, come la festa di Chanukkah e del fuoco, che ci è stato dato quando Nechemyahu ha offerto il sacrificio, dopo che aveva costruito il tempio e l'altare. 19 Poiché quando i nostri padri furono condotti in Persia, i sacerdoti allora devoti presero il fuoco dell'altare in segreto e lo nascosero in un luogo cavo di una fossa senz'acqua, dove lo tenevano al sicuro, in modo che il luogo era sconosciuto a tutti gli uomini. 20 Ora, dopo molti anni, quando piacque a Elohiym, Nechemyah, mandato dal re di Persia, mandò i posteri di quei sacerdoti che l'avevano nascosto nel fuoco: ma quando ci dissero che non trovarono fuoco, ma acqua densa; 21 Allora comandò loro di tirarlo su e di portarlo; e quando furono compiuti i sacrifici, Nechemyahu comandò ai sacerdoti di spruzzare con l'acqua la legna e le cose che vi erano state poste. 22 Quando ciò fu fatto, e venne il tempo in cui splendeva il sole, che prima era nascosto nella nuvola, ci fu un grande fuoco acceso, così che tutti ne rimasero meravigliati. 23 E i sacerdoti fecero una preghiera mentre il sacrificio veniva consumato, dico, entrambi i sacerdoti e tutti gli altri, all'inizio Yonathan, e gli altri rispondevano, come fece Nechemyahu. 24 O Yahuah, Yahuah Elohiym, Creatore di tutte le cose, che è senza paura e forte, e giusto e misericordioso, e l'unico e misericordioso Re, 25 L'unico donatore di tutte le cose, l'unico giusto, onnipotente ed eterno, tu che liberi Yashar'el da tutte le difficoltà, e scegliesti i padri e li santificatis: 26 Ricevi il sacrificio per tutto il tuo popolo, Yashar'el, e conserva la tua parte e santificala. 27 Raduna quelli che sono dispersi da noi, libera quelli che servono tra le nazioni, guarda quelli che sono disprezzati e aborriti, e fa che le nazioni sappiano che tu sei il nostro Elohiym. 28 Punisci quelli che ci opprimono e con orgoglio ci fanno torto. 29 Pianta di nuovo il tuo popolo nel tuo luogo santo, come Mosheh ha detto.

30 E i sacerdoti cantavano salmi di ringraziamento. 31 Quando il sacrificio fu consumato, Nechemyah comandò che l'acqua che era rimasta fosse versata sulle grandi pietre. 32 Fatto ciò, si accese una fiamma, ma fu consumata dalla luce che risplendeva dall'altare. 33 Quando venne a conoscenza di questa cosa, fu detto al re di Persia che nel luogo dove i sacerdoti che erano stati condotti via avevano nascosto il fuoco, apparve dell'acqua e che Nechemyahu aveva purificato i sacrifici con essa. 34 Allora il re, comprendendo il luogo, lo rese sacro, dopo aver esaminato la cosa. 35 E il re prese molti doni e li diede a coloro che voleva gratificare. 36 E Nechemyahu chiamò questa cosa Naphthar, che è tanto da dire, una purificazione: ma molti uomini la chiamano Nephu.

Quindi, per quelli di voi che si sono posti la domanda, dovrei praticare questa festa della dedicazione, questa festa di Chanukkah? Una risposta si può avere con la domanda: cosa farebbe Yahusha? E quella risposta si trova nel Besorah Yochanan:

Yochanan (John) 10:22-29
Ed era a Yerushalayim la festa di Chanukkah, ed era inverno. 23 E Yahusha entrò nel tempio sotto il portico di Shalomah. 24 Allora lo Yahudiym gli venne intorno e gli disse: Fino a quando ci fai dubitare? Se sei Ha'Mashiach, diccelo chiaramente. 25 Yahusha rispose loro, ve l'avevo detto, e non avete creduto: le opere che faccio nel nome del Padre mio, testimoniano di me. 26 Ma voi non credete, perché non siete delle mie pecore, come vi ho detto. 27 Le mie pecore ascoltano la mia voce, e io le conosco ed esse mi seguono: 28 E io do loro la vita eterna; e non periranno mai, né alcuno le rapirà dalla mia mano. 29 Il Padre mio, che mi ha dato loro, è più grande di tutti; e nessuno è in grado di strapparli dalla mano del Padre mio. 30 Io e mio Padre siamo uno.

Senza entrare nella fondazione delle quattro stagioni, le Scritture consentono che le stagioni siano stabilite dalla relazione tra il sole e la luna. Pertanto, la Primavera inizia con l'Equinozio Primaverile, l'Estate inizia al Solstizio d'Estate, l'Autunno inizia all'Equinozio d'Autunno e l'Inverno inizia al Solstizio d'Inverno. Ciò significa che la festa di Chanukah che si stava verificando al momento di questo evento non era nel settimo mese (Settembre o Ottobre) come sarebbe il caso se fosse praticata contemporaneamente alla festa di Sukkoth, e sicuramente esclude la festa di Matstsah. L'indicazione nel versetto è che ció è accaduto in inverno, che è coerente con il 25 ° giorno del nono mese dell'anno Ebraico. In breve, Ha'Mashiach praticava la festa di Chanukkah che iniziò il 25 ° giorno del nono mese, come specificato in 2 Makkabiym.

Dovresti praticare Chanukkah? Non posso parlare per te, ma amo le feste esposte nella Sacra Parola. Celebriamo il sabato, le feste primaverili di Pecach, Matstsah e Bikkoor, la festa della mietitura del grano di Shavu'oth, le feste autunnali di Teru`ah, Kippur e Cukkoth, e dedichiamoci nuovamente a farlo di nuovo l'anno prossimo accendendo il fuoco del tempio nei nostri cuori per gli otto giorni di Chanukkah.

Suscríbete

RSS Suscríbete

Indirizzo E-mail

Chazon (Revelation) 1:8

I am the א (Aleph) and the ת (Tav), the beginning and the ending, says Yahuah Elohiym, which is, and which was, and which is to come, Yahuah Tseva’oth.

Read More

Baruch Sheniy (2 Baruch) 51:8-9

For they shall behold the world which is now invisible to them and they shall behold the time which is now hidden from them: And time shall no longer age them.

Read More

Ezra Reviy'iy (4 Ezra/2 Esdras) 2:35

Be ready to the reward of the Kingdom, for the everlasting light shall shine upon you forevermore.

Read More

Devariym (Deuteronomy) 11:26-28

Behold, I set before you this day a blessing and a curse; A blessing, if ye obey the commandments of Yahuah Elohaykem, which I command you this day: And a curse, if ye will not obey the commandments of Yahuah Elohaykem but turn aside out of the way which I command you this day, to go after other elohiym, which ye have not known.

Read More

Shemoth (Exodus) 20:11

For in six days Yahuah made the heavens and the earth, the sea, and all that in them is, and rested the seventh day: wherefore Yahuah blessed the day of Shabbath, and hallowed it.

Read More

Bere'shiyth (Genesis) 1:1

In the beginning Elohiym created את the heavens and אתthe earth.

Read More

Yesha'yahu (Isaiah) 14:12

How are you fallen from heaven, O Heylel, son of the howling morning! how are you cut down to the ground, which did weaken the nations!

Read More

Yirmeyahu (Jeremiah) 31:31

Behold, the days come, says Yahuah, that I will cut a Renewed Covenant with the house of Yashar’el, and with the house of Yahudah.

Read More

Besorah Yochanon (John) 1:1

In the beginning was the Word, and the Word was with את Elohiym, and Elohiym was the Word.

Read More

Besorah Yochanon (John) 3:16

For Elohiym so loved the world, that he gave his yachiyd, that whosoever believes in him should not perish, but have everlasting life.

Read More

Besorah Yochanon (John) 14:21

He that has my commandments, and guards them, he it is that loves me: and he that loves me shall be loved of my Father, and I will love him, and will manifest myself to him.

Read More

Vayiqra (Leviticus) 23:4

These are the feasts of Yahuah, even holy assemblies, which ye shall proclaim in their appointed times.

Read More

Besorah Mattithyahu (Matthew) 1:21

And she shall bring forth a son, and you shall call his name Yahusha: for he shall save his people from their sins.

Read More

Besorah Mattithyahu (Matthew) 6:11-12

Give us this day our daily bread. And forgive us our transgressions, as we forgive those who transgress against us.

Read More

Bemidbar (Numbers) 6:24-26

Yahuah bless you, and guard you: Yahuah make his face shine upon you, and be gracious unto you: Yahuah lift up his countenance upon you, and give you peace.

Read More

Philippiym (Philippians) 2:10-11

That at the name of Yahusha every knee should bow, of things in heaven, and things in earth, and things under the earth; And that every tongue should confess that Yahuah is Yahusha Ha’Mashiach, to the glory of Elohiym the Father.

Read More

Tehilliym (Psalms) 23:1-2

Yahuah is my Shepherd; I shall not want. He makes me to lie down in green pastures: he leads me beside the still waters.

Read More

Tehilliym (Psalms) 91:1-2

He who dwells in the secret place of El Elyon shall abide under the shadow of El Shaddai. I will say of Yahuah, He is my refuge and my fortress: my Elohiym; in him will I trust.

Read More

Chazon (Revelation) 13:18

Here is wisdom. Let him that has understanding calculate the number of the beast: for it is the number of a man; and his number is χξς .

Read More

Romaiym (Romans) 8:38-39

For I am persuaded, that neither death, nor life, nor angels, nor principalities, nor powers, nor things present, nor things to come, Nor height, nor depth, nor any other creature, shall be able to separate us from the love of Yah, which is in Yahusha Ha'Mashiach our Adonai.

Read More

Qorintiym Ri'shon (I Corinthians) 13:13

And now abides faith, hope, love, these three; but the greatest of these is love.

Read More

Makkabiym Reviy'iy (4 Maccabees) 9:7-9

Make the attempt, then, O tyrant; and if you put us to death for our faith, think not that you harm us by torturing us. For we through this ill treatment and endurance shall bear off the rewards of virtue. But you, for the wicked and despotic slaughter of us, shall, from the divine vengeance, endure eternal torture by fire.

Read More

Daniy'el (Daniel) 12:1

And at that time shall Miyka’el stand up, the great prince which stands for the children of your people: and there shall be a time of trouble, such as never was since there was a nation even to that same time: and at that time your people shall be delivered, everyone that shall be found written in the cepher.

Read More

Chanoch (Enoch) 105:14-15

A great destruction therefore shall come upon all the earth; a deluge, a great destruction shall take place in one year. This child, who is born to your son shall survive on the earth, and his three sons shall be saved with him. When all mankind who are on the earth shall die, he shall be safe.

Read More

Yo'el (Joel) 2:28

And it shall come to pass afterward, that I will pour out my Ruach upon all flesh; and your sons and your daughters shall prophesy, your old men shall dream dreams, your young men shall see visions.

Read More