×

Italian Blog

Blog: Italian Blog

< Ritornare Alla

Cos’è la Fede? Parte 6 Parole di Sha’ul

Autore: Pietro Nencioni / 7.18.2020

 

Avendo scoperto la natura ora della fede, della moralità, dell'etica, della giustizia e della santità, consideriamo alcuni dei difficili scritti di Shaul.

Galatiym (Galatians) 2:16
Sapendo che un uomo non è reso giusto dalle opere della Torah, ma dalla fede (convinzione morale, fedeltà e veridicità) di Yahusha Ha'Mashiach, anche noi abbiamo creduto in Yahusha Ha'Mashiach, che potremmo essere resi giusti dalla fede (convinzione morale, fedeltà e veridicità) di Mashiach, e non dalle opere della Torah: poiché per le opere della Torah nessuna carne sarà resa giusta.

Tuttavia, questo linguaggio sembra contraddire direttamente la lingua della Torah stessa trovata nel Cepher Devariym:

Devariym (Deuteronomio) 6:25
E sarà la nostra giustizia (tsedeqah) se osserveremo (shamar) tutti questi comandamenti (mitzvoth) davanti a Yahuah Elohaynu, come egli ci ha comandato.

Primo, considera che la parola che viene interpretata come giustizia è la parola Ebraica tsedeqah, che significa giustizia,

(astrattamente), rettitudine (soggettivamente), giusto giudizio (oggettivamente), virtù (moralmente) o prosperità (figurativamente). Confronta con la sua radice tsadiq, che significa uomo giusto, legale o retto.

Questo potrebbe quindi essere letto come "e sarà la nostra legalità, se osserviamo tutti questi comandamenti. . .

Paragoniamo anche il Greco qui. La giustizia è δικαιοσυνη dikaiosune, che significa equità (di carattere o azione); specialmente (cristianamente) giustificazione. Questo è preso dalla radice δικαιος dikaios, che significa equo (in carattere o in azione); implicitamente: innocente, santo, giusto/ virtuoso.

Legalità funziona nel passaggio di Sha'ul?

Sapendo che un uomo non è reso legale/giusto dalle opere della Torah, ma dalla fede (convinzione morale, fedeltà e veridicità) di Yahusha Ha'Mashiach, anche noi abbiamo creduto in Yahusha Ha'Mashiach, che potremmo essere resi legale/giusto dalla fede ( convinzione morale, fedeltà e veridicità) di Mashiach, e non dalle opere della Torah: per le opere della Torah nessuna carne sarà resa legale/giusta.

Bene, no non lo è. Ma considera se il concetto è un altro significato dello stesso termine, e piuttosto che giusto, la parola è santo che significa nella sua forma più semplice, sacro.

Sapendo che un uomo non è santificato dalle opere della Torah, ma dalla fede (convinzione morale, fedeltà e veridicità) di Yahusha Ha'Mashiach, anche noi abbiamo creduto in Yahusha Ha'Mashiach, per poter essere santificati dalla fede (convinzione morale, fedeltà e veridicità) di Mashiach, e non dalle opere della Torah: per le opere della Torah nessuna carne sarà resa santa.

Questi passaggi possono ora essere giustificati, gli uni gli altri. Si può capire che Mashiach è venuto per chiarire la differenza tra la Torah bianca - la Torah divina pronunciata da Yah, e la Torah nera, quella che è stata scritta dall'uomo. La delineazione è abbastanza importante.

E’ importanate discutere con voi il concetto di inerranza (principio dottrinale per il quale vi è assenza di errori nella Scrittura). Avendo battezzato nella chiesa evangelica per un po ', ho sentito come una auto giustificazione per quei passaggi della Scrittura che non avevano un secondo testimone per il testo che stavamo leggendo, qualsiasi fosse la traduzione in esame, ma che era l' " Inerrante parola di Dio.” Eppure, rivedendo i testi Ebraici, Greci e Aramaici sottostanti, ho scoperto molti errori - non solo l'errore tipografico occasionale, ma anche l'errore cronico, e persino l'errore intenzionale. Non è necessario guardare oltre Mattithyahu 1 per trovare il primo errore. Basta contare il numero di generazioni (14, 14, 14) e vedere se si arriva a 42, tenendo presente che la genealogia del marito non passa alla moglie.

Galatiym (Galati) 3:5-6
Colui dunque che vi dispensa il Ruach e opera tra voi potenti operazioni, lo fa mediante le opere della Torah o mediante la predicazione della fede ( convinzione morale, fedeltà e veridicità)? 6 Così Avraham «credette a Elohiym, e ciò gli fu messo in conto di giustizia»

Ya`aqov (Giacomo) ci ha già spiegato che il credo di Avraham era un'opera della fede.

Galatiym (Galati) 3:24
Pertanto la Torah era il nostro precettore per portarci a Mashiach, affinché potessimo essere resi giusti per fede (convinzione morale, fedeltà e veridicità).

Eph’siym (Efesini) 2:8-9
Perché per grazia siete salvati attraverso la fede (convinzione morale, fedeltà e veridicità); e questo non è da voi stessi: è il dono di Elohiym: 9 Non per opere, affinche nessuno possa vantarsi.

La questione della salvezza è diversa dalla santità o dalla giustizia. Per tenere a mente che nessuna opera di giustizia o santità può invertire la maledizione della morte causata dalla caduta di Adamo. È solo il sangue di Ha'Mashiach e la sua risurrezione.

Suscríbete

RSS Suscríbete

Indirizzo E-mail

  • I am the א (Aleph) and the ת (Tav), the beginning and the ending, says Yahuah Elohiym, which is, and which was, and which is to come, Yahuah Tseva’oth.
    CHIZAYON (Revelation) 1:8
    Read More
  • For they shall behold the world which is now invisible to them and they shall behold the time which is now hidden from them: And time shall no longer age them.  
    BARUK SHENIY (2 Baruk) 51: 8-9
    Read More
  • Be ready to the reward of the Kingdom, for the everlasting light shall shine upon you forevermore.
    EZRA REVIY`IY (4 Ezra / 2 Esdras) 2:35
    Read More
  • Behold, I set before you this day a blessing and a curse; את eth-A blessing, if ye obey the command­ments of Yahuah Elohaykem, which I command you this day: And a curse, if ye will not obey the commandments of Yahuah Elohaykem, but turn aside out of the way which I command you this day, to go after other elohiym, which ye have not known. 
    DEVARIYM (Deuteronomy) 11:26-28
    Read More
  • For in six days Yahuah made את eth-the heavens and את eth-the earth, את eth-the sea, and את eth-all that in them is, and rested the seventh day: wherefore Yahuah blessed את eth-the day of Shabbath, and hallowed it.
    SHEMOTH (Exodus) 20:11
    Read More
  • In the beginning Elohiym created את eth the heavens and את eth the earth.
    BERE’SHIYTH (Genesis) 1:1
    Read More
  • How are you fallen from heaven, O Heylel, son of the howling morning! how are you cut down to the ground, which did weaken the nations!
    YESHA`YAHU (Isaiah) 14:12
    Read More
  • Behold, the days come, says Yahuah, that I will cut a Renewed Covenant with the את eth-house of Yashar'el, and with the את eth-house of Yahudah. 
    YIRMEYAHU (Jeremiah) 31:31
    Read More
  • In the beginning was the Word, and the Word was with את eth Elohiym, and Elohiym was the Word.
    BESORAH YOCHANON (Gospel of John) 1:1
    Read More
  • For Yah so loved את eth-the world, that he gave את eth-his את eth-yachiyd, that whosoever believes in him should not perish, but have everlasting life.
    BESORAH YOCHANON (Gospel of John) 3:16
    Read More
  • He that has my commandments, and guards them, he it is that loves me: and he that loves me shall be loved of my Father, and I will love him, and will manifest myself to him. 
    BESORAH YOCHANON (Gospel of John) 14:21
    Read More
  • These are the feasts of Yahuah, even holy assemblies, which ye shall proclaim in their appointed times.
    VAYIQRA (Leviticus) 23:4
    Read More
  • And she shall bring forth a son, and you shall call his name Yahusha: for he shall save his people from their sins.
    BESORAH MATTITHYAHU (Gospel of Matthew) 1:21
    Read More
  • Give us this day our daily את eth-bread. And forgive us our transgressions, as we forgive those who trans­gress against us. 
    BESORAH MATTITHYAHU (Gospel of Matthew) 6:11-12
    Read More
  • Yahuah bless you, and guard you: Yahuah make his face shine upon you, and be gracious unto you: Yahuah lift up his countenance upon you, and give you peace. 
    BEMIDBAR (Numbers) 6:24-26
    Read More
  • That at the name of Yahusha every knee should bow, of things in heaven, and things in earth, and things under the earth; And that every tongue should confess that Yahuah is Yahusha Ha'Mashiach, to the glory of Yah the Father.
    PHILIPPIYM (Philippians) 2:10-11
    Read More
  • YAHUAH is my Shep­herd; I shall not want. He makes me to lie down in green pastures: he leads me beside the still waters. 
    TEHILLIYM (Psalm) 23:1-2
    Read More
  • He that dwells in the secret place of El Elyon shall abide under the shadow of El Shaddai. I will say of Yahuah, He is my refuge and my fortress: my Elohiym; in him will I trust. 
    TEHILLIYM (Psalm) 91:1-2
    Read More
  • Here is wisdom. Let him that has understanding calculate the number of the beast: for it is the number of a man; and his number is χξς .
    CHIZAYON (Revelation) 13:18
    Read More
  • For I am persuaded, that neither death, nor life, nor angels, nor principalities, nor powers, nor things present, nor things to come, Nor height, nor depth, nor any other creature, shall be able to separate us from the love of Yah, which is in Yahusha Ha'Mashiach our Adonai.
    ROMAIYM (Romans) 8:38-39
    Read More
  • Though I speak with the tongues of men and of angels, and have not love, I am become as sounding brass, or a tinkling cymbal.
     QORINTIYM RI’SHON (I Corinthians) 13:13
    Read More
  • Make the attempt, then, O tyrant; and if you put us to death for our faith, think not that you harm us by torturing us. For we through this ill treatment and endurance shall bear off the rewards of virtue. But you, for the wicked and despotic slaughter of us, shall, from the divine vengeance, endure eternal torture by fire.
    MAKKABIYM REVIY`IY (4 Maccabees) 9:7-9
    Read More
  • And at that time shall Miyka’el stand up, the great prince which stands for the children of your people: and there shall be a time of trouble, such as never was since there was a nation even to that same time: and at that time your people shall be delivered, everyone that shall be found written in the cepher.
    DANIY'EL (Daniel) 9-12
    Read More
  • A great destruction therefore shall come upon all the earth; a deluge, a great destruction, shall take place in one year. This child which is born to your son shall survive on the earth, and his three sons shall be saved with him. When all mankind who are on the earth shall die, he shall be safe.
    CHANOK (Enoch) 105: 14-15
    Read More
  • And it shall come to pass afterward, that I will pour out את eth-my Ruach upon all flesh; and your sons and your daughters shall prophesy, your old men shall dream dreams, your young men shall see visions.
    YO’EL (Joel) 2:28
    Read More