×

Italian Blog

Blog: Italian Blog

< Ritornare Alla

Cos’è la Fede? Parte 5

Autore: Pietro Nencioni / 7.17.2020

 

Fede senza le opere; Opere senza fede.

Come abbiamo visto, l'uso della parola fede nel suo semplice significato, significa nella maggior parte dei casi convinzione morale, fedeltà e veridicità. Eppure siamo chiamati a un livello più alto di un semplice incontro con la Torah. Questo è ciò che intende Shaul quando dice che la fede è a parte della Torah, perché mentre è vero che la fede senza le opere è morta, è altrettanto vero che anche le opere senza fede sono morte. Considera le parole di Ya`aqov sull’argomento:

Ya`aqov (Giacomo) 2:20-26
Ma vuoi renderti conto, o insensato, che la fede senza le opere è morta? 21 Avraham, nostro padre, non fu forse giustificato per mezzo delle opere, quando offrì ?? (eth)- il proprio figlio Yitschaq sull'altare? 22 Tu vedi che la fede operava insieme alle opere di lui, e che per mezzo delle opere la fede fu resa perfetta. 23 Così si adempì la Scrittura, che dice: «Or Avraham credette a Elohiym, e ciò gli fu imputato a giustizia»; e fu chiamato amico di Elohiym. 24 Perciò vedete che l'uomo è giustificato per le opere e non per fede soltanto. 25 Similmente anche Rachav , la prostituta, non fu essa giustificata per le opere quando accolse i messi e li rimandò per un'altra strada? 26 Infatti, come il corpo senza lo spirito è morto, così anche la fede senza le opere è morta.

Diamo un'occhiata a come la convinzione morale, la fedeltà e la veridicità sono discusse dal Mashiach vivente, che è venuto a compiere e a chiarire la Torah:

Mattithyahu (Matteo) 5:19-20
Chi dunque avrà trasgredito uno di questi minimi comandamenti (della Torah) e avrà così insegnato agli uomini, sarà chiamato minimo nel Regno dei Cieli; ma colui che li metterà in pratica e li insegnerà, sarà chiamato grande nel Regno dei Cieli. 20 Perciò io vi dico: Se la vostra giustizia non supera quella degli scribi e dei Parashiym, voi non entrerete affatto nel Regno dei Cieli.

Ecco la vera chiamata della fede - affinché la tua giustizia superi la giustizia dei custodi della Torah - gli scribi e i Parashiym (farisei). La rettitudine, come abbiamo discusso prima in alcuni dettagli, è sicuramente opere - nutrire gli affamati, vestire i nudi, prendersi cura delle vedove e degli orfani, visitare quelli nelle prigioni, non essere estraniato dalla tua stessa carne e sciogliere i gioghi dell’oppressione.

C'è un passaggio interessante che appare nei frammenti chiamati “il vangelo secondo gli Ebrei” (conservati da Eusibeus) che forniscono un’illustrazione:

Marqus (Marco) 10
[L'altro degli uomini ricchi gli disse: Adonai, che cosa devo fare di buono e vivere? Gli disse: Uomo, compi la Torah e i profeti. Gli rispose: li ho eseguiti. Gli disse: Vai, vendi tutto ciò che hai e dividilo con i poveri e vieni, seguimi. Ma il ricco cominciò a grattarsi la testa, e non gli piacque. E Yahusha gli disse: Come dici: ho eseguito la Torah e i profeti, puoi vedere cosa è scritto nella Torah: Amerai il tuo prossimo come te stesso, e ecco molti dei tuoi fratelli, figli di Avraham, sono vestiti con stracci, stanno morendo di fame, e la tua casa è piena di molti beni, e da questi non esce nulla per loro. E si voltò e disse a Shimon, il suo Talmidi, seduto accanto a lui: Shimon, figlio di Yonah, è più facile per un cammello entrare attraverso la cruna di un ago che un uomo ricco nel regno dei cieli.]

Vedi, c'è l’ obbligo di rendere la tua giustizia più grande della semplice osservazione della Torah. Mashiach continua:

Mattithyahu (Matteo) 5:21-22
Voi avete udito che fu detto agli antichi: "Non uccidere"; e: "Chiunque ucciderà, sarà sottoposto al giudizio"; 22 ma io vi dico: Chiunque si adira contro suo fratello senza motivo, sarà sottoposto al giudizio; e chi avrà detto al proprio fratello: "Raca", sarà sottoposto al sinedrio; e chi gli avrà detto: "Stolto", sarà sottoposto al fuoco della Geenna.

Considera questo comandamento quando guidi.

Mattithyahu (Matthew) 5:23-26
Se tu dunque stai per presentare la tua offerta all'altare, e lì ti ricordi che tuo fratello ha qualcosa contro di te, 24 lascia lì la tua offerta davanti all'altare e va' prima a riconciliarti con tuo fratello; poi torna e presenta la tua offerta. 25 Fa' presto un accordo amichevole con il tuo avversario, mentre sei sulla via con lui, che talora il tuo avversario non ti dia in mano del giudice e il giudice ti consegni alla guardia e tu sia messo in prigione. 26 In verità ti dico, che non uscirai di là finché tu non abbia pagato l'ultimo centesimo imparare per approvare.

Mattithyahu (Matteo) 5:27-32
Voi avete udito che fu detto agli antichi: "Non commettere adulterio". 28 Ma io vi dico che chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel suo cuore. 29 Ora, se il tuo occhio destro ti è causa di peccato, cavalo e gettalo via da te, perché è meglio per te che un tuo membro perisca, piuttosto che tutto il tuo corpo sia gettato nella Ghehennah; 30 e se la tua mano destra ti è causa di peccato, mozzala e gettala via da te, perché è meglio per te che un tuo membro perisca, piuttosto che tutto il tuo corpo sia gettato nella Ghehennah. 31 È stato pure detto: "Chiunque ripudia la propria moglie, le dia l'atto del divorzio". 32 Ma io vi dico: Chiunque manda via la propria moglie, eccetto in caso di fornicazione, la fa essere adultera; e chiunque sposa una donna ripudiata, commette adulterio.

Suscríbete

RSS Suscríbete

Indirizzo E-mail

  • I am the א (Aleph) and the ת (Tav), the beginning and the ending, says Yahuah Elohiym, which is, and which was, and which is to come, Yahuah Tseva’oth.
    CHIZAYON (Revelation) 1:8
    Read More
  • For they shall behold the world which is now invisible to them and they shall behold the time which is now hidden from them: And time shall no longer age them.  
    BARUK SHENIY (2 Baruk) 51: 8-9
    Read More
  • Be ready to the reward of the Kingdom, for the everlasting light shall shine upon you forevermore.
    EZRA REVIY`IY (4 Ezra / 2 Esdras) 2:35
    Read More
  • Behold, I set before you this day a blessing and a curse; את eth-A blessing, if ye obey the command­ments of Yahuah Elohaykem, which I command you this day: And a curse, if ye will not obey the commandments of Yahuah Elohaykem, but turn aside out of the way which I command you this day, to go after other elohiym, which ye have not known. 
    DEVARIYM (Deuteronomy) 11:26-28
    Read More
  • For in six days Yahuah made את eth-the heavens and את eth-the earth, את eth-the sea, and את eth-all that in them is, and rested the seventh day: wherefore Yahuah blessed את eth-the day of Shabbath, and hallowed it.
    SHEMOTH (Exodus) 20:11
    Read More
  • In the beginning Elohiym created את eth the heavens and את eth the earth.
    BERE’SHIYTH (Genesis) 1:1
    Read More
  • How are you fallen from heaven, O Heylel, son of the howling morning! how are you cut down to the ground, which did weaken the nations!
    YESHA`YAHU (Isaiah) 14:12
    Read More
  • Behold, the days come, says Yahuah, that I will cut a Renewed Covenant with the את eth-house of Yashar'el, and with the את eth-house of Yahudah. 
    YIRMEYAHU (Jeremiah) 31:31
    Read More
  • In the beginning was the Word, and the Word was with את eth Elohiym, and Elohiym was the Word.
    BESORAH YOCHANON (Gospel of John) 1:1
    Read More
  • For Yah so loved את eth-the world, that he gave את eth-his את eth-yachiyd, that whosoever believes in him should not perish, but have everlasting life.
    BESORAH YOCHANON (Gospel of John) 3:16
    Read More
  • He that has my commandments, and guards them, he it is that loves me: and he that loves me shall be loved of my Father, and I will love him, and will manifest myself to him. 
    BESORAH YOCHANON (Gospel of John) 14:21
    Read More
  • These are the feasts of Yahuah, even holy assemblies, which ye shall proclaim in their appointed times.
    VAYIQRA (Leviticus) 23:4
    Read More
  • And she shall bring forth a son, and you shall call his name Yahusha: for he shall save his people from their sins.
    BESORAH MATTITHYAHU (Gospel of Matthew) 1:21
    Read More
  • Give us this day our daily את eth-bread. And forgive us our transgressions, as we forgive those who trans­gress against us. 
    BESORAH MATTITHYAHU (Gospel of Matthew) 6:11-12
    Read More
  • Yahuah bless you, and guard you: Yahuah make his face shine upon you, and be gracious unto you: Yahuah lift up his countenance upon you, and give you peace. 
    BEMIDBAR (Numbers) 6:24-26
    Read More
  • That at the name of Yahusha every knee should bow, of things in heaven, and things in earth, and things under the earth; And that every tongue should confess that Yahuah is Yahusha Ha'Mashiach, to the glory of Yah the Father.
    PHILIPPIYM (Philippians) 2:10-11
    Read More
  • YAHUAH is my Shep­herd; I shall not want. He makes me to lie down in green pastures: he leads me beside the still waters. 
    TEHILLIYM (Psalm) 23:1-2
    Read More
  • He that dwells in the secret place of El Elyon shall abide under the shadow of El Shaddai. I will say of Yahuah, He is my refuge and my fortress: my Elohiym; in him will I trust. 
    TEHILLIYM (Psalm) 91:1-2
    Read More
  • Here is wisdom. Let him that has understanding calculate the number of the beast: for it is the number of a man; and his number is χξς .
    CHIZAYON (Revelation) 13:18
    Read More
  • For I am persuaded, that neither death, nor life, nor angels, nor principalities, nor powers, nor things present, nor things to come, Nor height, nor depth, nor any other creature, shall be able to separate us from the love of Yah, which is in Yahusha Ha'Mashiach our Adonai.
    ROMAIYM (Romans) 8:38-39
    Read More
  • Though I speak with the tongues of men and of angels, and have not love, I am become as sounding brass, or a tinkling cymbal.
     QORINTIYM RI’SHON (I Corinthians) 13:13
    Read More
  • Make the attempt, then, O tyrant; and if you put us to death for our faith, think not that you harm us by torturing us. For we through this ill treatment and endurance shall bear off the rewards of virtue. But you, for the wicked and despotic slaughter of us, shall, from the divine vengeance, endure eternal torture by fire.
    MAKKABIYM REVIY`IY (4 Maccabees) 9:7-9
    Read More
  • And at that time shall Miyka’el stand up, the great prince which stands for the children of your people: and there shall be a time of trouble, such as never was since there was a nation even to that same time: and at that time your people shall be delivered, everyone that shall be found written in the cepher.
    DANIY'EL (Daniel) 9-12
    Read More
  • A great destruction therefore shall come upon all the earth; a deluge, a great destruction, shall take place in one year. This child which is born to your son shall survive on the earth, and his three sons shall be saved with him. When all mankind who are on the earth shall die, he shall be safe.
    CHANOK (Enoch) 105: 14-15
    Read More
  • And it shall come to pass afterward, that I will pour out את eth-my Ruach upon all flesh; and your sons and your daughters shall prophesy, your old men shall dream dreams, your young men shall see visions.
    YO’EL (Joel) 2:28
    Read More