Italian Blog

Blog: Italian Blog

< Ritornare Alla

Primogenitura ed eredità dell'alleanza

Autore: Pietro Nencioni / 11.7.2019

 

Iniziamo con la riaffermazione della Legge di Mosheh trovata nel libro intitolato Devariym in Ivriyt, ma Deuteronomio in greco:

Devariym (Deuteronomio) 21:16-17
nel giorno che lascia per testamento i beni che possiede ai figli, non potrà segnare la primogenitura al figlio dell'amata, preferendolo al figlio dell'odiata che è il primogenito; 17 ma egli riconoscerà come primogenito il figlio dell'odiata, dandogli una parte doppia di tutto ciò che possiede; poiché egli è la primizia del suo vigore e a lui appartiene il diritto di primogenitura.

Questo presenta ora un problema interessante mentre discutiamo della nascita dei gemelli a Tamar, la concubina illecita di Yahudah, il quarto figlio di Ya`aqov. Riprendiamo la storia:

Bere’shiyth (Genesi) 38:6-11
Poi Yahudah prese per Er, suo primogenito, una moglie di nome Tamar. 7 Ma Er, primogenito di Yahudah, era malvagio agli occhi di Yahuah, e Yahuah lo fece morire. 8 Allora Yahudah disse a Onan: «Va' dalla moglie di tuo fratello, sposala e suscita una discendenza a tuo fratello». 9 Ma Onan, sapendo che quella discendenza non sarebbe stata sua, quando si univa alla moglie di suo fratello, disperdeva il suo seme per terra, per non dare discendenza al fratello. 10 Ciò che egli faceva dispiacque agli occhi di Yahuah, che fece morire anche lui. 11 Allora Yahudah disse a Tamar sua nuora: «Rimani come vedova in casa di tuo padre, finché mio figlio Shelach sia cresciuto». Perché pensava: «Temo che muoia anch'egli come i suoi fratelli». Così Tamar se ne andò e dimorò in casa di suo padre.

Quindi qui vediamo che ai bambini di Kena`aniy (cananea) di Yahudah viene negata la parentela con Tamar (per loro scelta, certo). E quanto era più grande di Tamar il terzo figlio di Yahudah? Non lo sappiamo, ma sappiamo che ha dovuto aspettare.

La storia continua:

Bere’shiyth (Genesis) 38:12-14
Dopo parecchio tempo, la moglie di Yahudah, la figlia di Shuach, morì; quando ebbe terminato il cordoglio, Yahudah salì da quelli che tosavano le sue pecore a Timnathah, egli col suo amico Chiyrah, l'Adullamita. 13 Di questo fu informata Tamar, e le fu detto: «Ecco, tuo suocero sale a Timnah a tosare le sue pecore». 14 Allora ella si tolse le vesti da vedova, si coperse con un velo e si avvolse tutta; poi si pose a sedere in un luogo aperto, che è sulla strada verso Timnah; aveva infatti visto che Scelah era ormai cresciuto, ma lei non gli era stata data in moglie.

Vediamo che Yahudah infrange la sua promessa (e la mitsvah) e non dà Tamar a suo figlio Shelach sebbene sia cresciuto, e quindi la promessa del matrimonio con Tamar ora doveva essere definitivamente infranta. Quindi si maschera e si siede "in un luogo aperto”.

Bere’shiyth (Genesi) 38:15-18
Come Yahudah la vide, pensò che ella fosse una prostituta, perché aveva il viso coperto.16 Quindi egli si accostò a lei sulla strada e le disse: «Lasciami entrare da te». Non sapeva infatti che ella fosse sua nuora. Lei rispose: «Che mi darai per entrare da me?». 17 Allora egli disse: «Ti manderò un capretto del mio gregge». Ella chiese: «Mi dai un pegno finché me lo manderai?». 18 Egli disse: «Che pegno ti devo dare?». Quella rispose: «Il tuo sigillo, il tuo cordone e il bastone che hai in mano». Egli glieli diede, entrò da lei, ed ella concepì da lui.

Shemoth (Esodo) 22:16
Se uno seduce una fanciulla non ancora fidanzata e si corica con lei, dovrà pagare per la sua dote e prenderla per moglie.

Certamente, questa mitsvah fu data molto più tardi nel tempo, ma tuttavia vediamo un obbligo della Torah imporsi su Yahudah. Vediamo cosa fa:

Bere’shiyth (Genesi) 38:24-26 
Ora circa tre mesi dopo vennero a dire a Yahudah: «Tamar tua nuora si è prostituita; e, a motivo della sua prostituzione, ella è pure incinta». Allora Yahudah disse: «Conducetela fuori e sia arsa!». 25 Come la conducevano fuori, ella mandò a dire al suocero: «È l'uomo a cui appartengono queste cose che mi ha resa incinta». E disse: «Vedi se puoi riconoscere di chi siano queste cose: il sigillo, il cordone e il bastone». 26 Yahudah li riconobbe e disse: «Ella è più giusta di me, perché io non l'ho data a Scelah mio figlio». Ed egli non ebbe più rapporti con lei.

Tuttavia, da questa unione nasce una delle storie più interessanti delle Scritture: la nascita dei gemelli.

Bere’shiyth (Genesi) 38:27-30 
Quando venne il tempo in cui doveva partorire, ecco che lei aveva in grembo due gemelli. 28 Mentre partoriva, uno di essi mise fuori una mano, e la levatrice la prese e vi legò un filo scarlatto, dicendo: «Questo è uscito per primo». 29 Ma egli ritirò la sua mano, ed ecco uscì fuori suo fratello. Allora la levatrice disse: «Come ti sei aperto una breccia?». Per questo motivo fu chiamato Perets. 30 Poi uscì suo fratello, che aveva attorno alla mano il filo scarlatto; e fu chiamato Zerach.

Abbiamo due cose qui: in primo luogo, la breccia del bambino che emerge per primo, e la seconda è che il primogenito - il primogenitore - è Zerach e la legittima eredità di Yahudah appartiene a Zerach. Quale sarebbe quell’eredità?

Bere’shiyth (Genesi) 49:8-12
Yahudah, i tuoi fratelli ti loderanno; la tua mano sarà sulla nuca dei tuoi nemici* figli di tuo padre si inchineranno davanti a te. Yahudah è un giovane leone; tu risali dalla preda, figlio mio; egli si china, si accovaccia come un leone, come una leonessa; chi osa destarlo? 10 Lo scettro non sarà rimosso da Yahudah, né la torah di fra i suoi piedi, finché venga Shiyloh; e a lui ubbidiranno i popoli. 11 Egli lega il suo asinello alla vite e il puledro della sua asina alla vite migliore; lava la sua veste nel vino e il suo manto nel sangue dell'uva. 12 Egli ha gli occhi lucenti per il vino e i denti bianchi per il latte.

  • la tua mano deve essere sul tuo collo (implicando l'insegnamento dell'uso dell’inchino).

I rampanti leoni di Yahudah:

                     Il leone rosso (Zerach)                                                           Il leone d'oro (Perets)

Possiamo determinare che il figlio dell'eredità non era in realtà Perets, ma piuttosto Zerach? Considera il Cepher Yashar (Libro di Jasher):

Yashar (Jasher) 45:29-32 
E alla rotazione dell'anno, Aliyath la donna di Yahudah morì; e Yahudah fu confortato per la sua donna, e dopo la morte di Aliyath, Yahudah salì con il suo amico Chiyrah a Timna per tosare le loro pecore. 30 E Tamar venne a sapere che Yahudah era salito a Timna per tosare le pecore e che Shiyloh era cresciuto e Yahudah non si dilettava in lei. 31 E Tamar si alzò e si tolse le vesti della sua vedovanza, e le mise un velo, si coprì completamente e andò a sedersi sulla via pubblica, che è sulla strada per Timna. 32 E Yahudah passò e la vide e la prese e lui venne da lei, e lei concepì da lui, e al momento del parto, ecco, c'erano gemelli nel suo grembo, e chiamò il nome del primo Perets e il nome del secondo Zerach.

Se sei il primogenito, esistono dei mezzi per perdere il diritto alla primogenitura (eredità del primogenito)?

La risposta è si!

Innanzitutto, abbiamo il problema di Esaù. Diverse cose influirono sul suo diritto di ereditare come primogenito

Bere’shiyth (Genesi) 26:34
Quando Esaù ebbe quarant'anni, prese per moglie Judith, figlia di Beeri, lo Hitteo e Basemath, figlia di Elon, lo Hitteo. Esse furono causa di profonda amarezza a Isacco e Rebecca.

Bere’shiyth (Genesi) 25:29-33 
Una volta che Giacobbe si cucinò una zuppa, Esaù giunse dai campi tutto stanco. 30 Ed Esaù disse a El-Ya`aqov: «Per favore, lasciami mangiare un po' di questa zuppa rossa, perché sono stanco». Per questo fu chiamato Edom. 31 Ma Ya`aqov gli rispose: «Vendimi prima la tua primogenitura». 32 Esaù disse: «Ecco io sto per morire; che mi giova la primogenitura?». 33 Allora Ya`aqov disse: «Prima, giuramelo». Ed Esaù glielo giurò e vendette la sua primogenitura a Ya`aqov.

Bere’shiyth (Genesi) 27:34-36
34 All'udire le parole di suo padre, Esaù diede un grido forte ed amarissimo. Poi disse a suo padre: «Benedici anche me, padre mio!». 35 Ma Isacco rispose: «Tuo fratello è venuto con inganno e si è presa la tua benedizione». 36 Esaù disse: «Non è a ragione chiamato Ya`aqov? Egli mi ha soppiantato già due volte: mi tolse la primogenitura, ed ecco ora si è presa la mia benedizione». Poi aggiunse: «Non hai tu riservato una benedizione per me?».

Quindi vediamo qui che Esaù ha perso tutti i diritti come primogenito, perdendo sia il diritto di nascita che la benedizione. Vediamo come la primogenitura è stata influenzata tra i figli di Ya`aqov:

Bere’shiyth (Genesi) 35:23-26
Or i figli di Ya`aqov  erano dodici. I figli di Leah: Reuven, primogenito di Ya`aqov, Shim`on, Levi, Yahudah, Yisshakar, Zevulun. 24 I figli di Rachel: Yoceph e Binyamiyn. 25 I figli di Bilhah, serva di Rachel: Dan e Naphtaliy. 26 I figli di Zilpah, serva di Leah: Gad e Asher. Questi sono i figli di Ya`aqov che gli nacquero in Paddan-Aram.

Bere’shiyth (Genesis) 49:3
Reuven, tu sei il mio primogenito, la mia forza, la primizia del mio vigore, eminente in dignità ed eminente in forza.

Tuttavia, emergerebbe un problema che gli sarebbe costato il diritto di nascita:

Bere’shiyth (Genesis) 49:4
Impetuoso come l'acqua, tu non avrai la preminenza, perché sei salito sul letto di tuo padre e l'hai profanato. Egli è salito sul mio letto.

Nel caso in cui ciò non sia sufficientemente chiaro, considerate quanto segue:

Divrei Hayamiym Ri’shon (1Chronache) 5:1-2
Figli di Reuven, primogenito di Yashar’el. (Egli era davvero il primogenito, ma siccome aveva profanato il letto di suo padre, la sua primogenitura fu data ai figli di Yoceph, figlio di Yasharel, così la genealogia non è riportata in base alla primogenitura. Anche se Yahudah prevalse sui suoi fratelli e da lui è disceso un capo, il diritto di primogenitura apparteneva a Yocephs.)

Vediamo se una simile disposizione si verificherebbe con Zerach, il primogenito di Yahudah e Tamar:

Bere’shiyth (Genesi) 46:12
I figli di Yahudah: Er, Onan, Shelach, Perets e Zerach; (ma Er e Onan morirono nel paese di Kena`an). I figli di Perets furono: Hetsron e Hamul.

Divrei Hayamiym Ri’shon (1 Chronache) 2:6-8
I figli di Zerah furono Zimriy, Heyman, Kalkol e Darda; in tutto: cinque. Il figlio di Karmiy fu Akar che mise in pericolo Yashar’el, commettendo una trasgressione circa le cose votate allo sterminio. Il figlio di Eythan fu Azaryahu.

Sebbene i figli di Karmiy avessero fatto la cosa maledetta quando l'unico figlio che aveva viaggiato con Yahusha e la casa di Yashar nel deserto e avesse violato il comando, gli altri figli e i loro figli non procedettero con Mosheh nell’esodo:

Yahusha (Joshua) 7:16-18 
Yahusha dunque si alzò al mattino presto e fece accostare Yashar’el tribù per tribù; e la tribù di Yahudah fu designata. 17 Poi fece accostare le famiglie di Yahudah, e la famiglia degli Zarchiym fu designata. Poi fece accostare la famiglia degli Zarchiym persona per persona, e Zavdiy fu designato. 18 Poi fece accostare la casa di Zabdi persona per persona, e fu designato Akan, figlio di Karmi, figlio di Zavdiy, figlio di Zerach, della tribù di Yahudah.

Quindi, vediamo che dei figli di Zerach, Zimry e la sua famiglia si sarebbero trattenuti con Mosheh durante l'esodo nel deserto. Ma impariamo un po 'di storia quando studiamo gli altri suoi figli.

Secondo John D. Keyser, la migrazione dall'Egitto guidata da Mosè non era l'unica migrazione. Un'altra importante colonia greca fu fondata da Cecrops che divenne il primo leggendario re dell'Attica. Cecrops era in realtà la casa di Yashar’el.

Note dell'autore E. Raymond Capt:Secondo The Harmsworth Encyclopedia, Cecrops era in realtà Calcol (Kalkol), identificato in Divrei Hayamiym Ri’shon (1 Cronache) 2:26 e Melekiym Ri’shon (1 Re) 5:11 (4:31 nella maggior parte delle Bibbie). Calcol, il fratello di Darda, fu il mitico fondatore di Atene (Attica) e il suo primo re. Storicamente, si pensava che fosse stato il capo di una banda di coloni di Yashar `eliym dall Mitsrayim (Egitto). Collegamenti mancanti scoperti in Tavole Assire, Commercio di Artigiani, Thousand Oaks, CA. 1985, pag. 65).

Kalkol, o Cecrop come lo chiamavano i Greci, lasciò l'Egitto ben prima dell'esodo della Bibbia. Herman L. Hoeh, autore del Compendio di storia mondiale, afferma che "la storia ateniese inizia con la fondazione della città da parte di Cecrops nel 1556 a.C." Herman L. Hoeh, Compendio di storia mondiale, volume I, pag. 390.

Secondo l'Enciclopedia Britannica, Cecrops è conosciuto tradizionalmente come il primo re dell'Attica (Pausanias ix. 33). Si diceva che avesse diviso gli abitanti in dodici comunità; aver istituito le leggi sul matrimonio e sulla proprietà e introdotto una nuova forma di adorazione. A lui furono attribuiti anche l'introduzione del sacrificio senza sangue, la sepoltura dei morti e l'invenzione della scrittura. Encyclopedia Britannica, edizione del 1943. Vol. 5, p. 85.

Nota: l'insegnamento della scrittura in quel momento confermerebbe l'idea che l'alfabeto cirillico greco derivava dal Paleo Ivriyt (e non dall'ebraico caldeo) e che il Paleo Ivriyt - sia in lettura che in scrittura - era la lingua della casa di Yashar'el a Mitsrayim.

Ancora un altro gruppo fuggito dall'Egitto era una tribù sotto la guida di Darda, fratello di Kalkol e figlio di Zerach.

  1. Bennett discute questo esodo come segue:

Passiamo ora all'altra parte dei discendenti di Zerach che fuggì da Mitsrayim sotto la guida di Darda. Nella versione autorizzata della Bibbia della KJV questo nome è scritto Dara (H1873), ma a margine l'ortografia alternativa è Darda, e Strong's ci dice che Dara è un'abbreviazione (cioè un refuso o un'ortografia abbreviata) del nome Darda (H1862).

Lo storico Yocephus si riferisce a lui come Dardanus. Ciò è significativo perché il gruppo da lui guidato è andato a nord attraverso il Mar Mediterraneo fino all'angolo nord-ovest di quella che oggi chiamiamo Asia Minore (la penisola dell'Anatolia). Lì, sotto il dominio di Darda (Dardanus), stabilirono un regno che sarebbe stato chiamato Troia; che si trovava sulla riva meridionale di quello stretto specchio d'acqua che porta il suo nome fino ad oggi, vale a dire i Dardanelli. Simboli della nostra eredità celto-sassone, British Canadian Israel Assn., Windsor, Ontario. 1985, pagg. 119-121.

È possibile calcolare la data della fondazione dei Dardani nell'area di Troia (ora ritenuta la moderna Hissarlik, in Turchia) fino al XV secolo a.C. La guerra di Troia fu condotta contro la città di Troia dagli achei (greci) dopo che Paride di Troia prese Elena da suo marito Menelao, re di Sparta. Gli storici di solito la datano al XII o all'XI secolo a.C., spesso preferendo le date date da Eratostene, 1194-1184 a.C., che corrispondono approssimativamente alle prove archeologiche di un incendio catastrofico di Troia.

In seguito alla distruzione di Troia, la tribù dei Dardani emigrò attraverso i Dardanelli per occupare un'area nell'entroterra, dove, nel IV secolo a.C., sarebbero stati riconosciuti come Dardani in un'area che alla fine sarebbe stata chiamata Dardania.

Da questa tribù verrebbe Costantino - colui che avrebbe creato il cristianesimo romano.

Prima di uscire da questa discussione, consideriamo che gli storici scozzesi attribuiscono anche la creazione dei re in Irlanda a Gathelus, figlio di Kalkol, che era morto in Grecia nell'anno 1506 a.C .; dopo aver diretto suo figlio e sua moglie Scota a piantare lo scettro di Giuda (attraverso Zerach (Zarah)) in terre lontane a ovest. Gathelus avrebbe stabilito la sua corona nell'Ulster e il nome del suo clan come gli scozzesi, e alla fine avrebbe attraversato la Scozia per affrontare i Picts e conquistare le loro terre.

Quindi questa è la base preliminare che useremo per stabilire in seguito il trono di David. Ma torniamo al nostro argomento in relazione alla Primogenitura:

Divrei Hayamiym Ri’shon (1 Chronache) 16:15-19
Ricordatevi sempre del suo patto, della parola da lui comandata per mille generazioni, 16 del patto che stipulò con Avraham, del suo giuramento fatto a Yitschaq, 17 che confermò a Ya`aqov come uno statuto e a Yasharel come un patto eterno, 18 dicendo: «Io ti darò il paese di Kena`an come porzione della vostra eredità», 19 quando non eravate che un piccolo numero, pochissimi e stranieri nel paese.

Divrei Hayamiym Sheniy (2 Chronache) 7:18-20
renderò stabile il trono del tuo regno, come ho pattuito con Daviyd tuo padre, dicendo: "Non ti mancherà mai qualcuno che regni su Yasharel". 19 Ma se vi volgerete altrove e abbandonerete i miei statuti e i miei comandamenti che vi ho posto davanti e andrete a servire altri dèi e a prostrarvi davanti a loro, 20 vi sradicherò dal mio paese che vi ho dato e rigetterò dalla mia presenza questo tempio che ho consacrato al mio nome, e lo renderò la favola e lo zimbello fra tutti i popoli.

In conclusione, notiamo che questa profezia finale non pone fine al trono di David; piuttosto emette un giudizio diverso: espulsione dalla terra promessa. Il trono di David verrebbe occupato da un vero discendente, un vero erede:

Yesha’yahu (Isaia) 11:1-5
Poi un ramoscello uscirà dal tronco di Yishai e un germoglio spunterà dalle sue radici. e il Ruach Yahuah  riposerà su lui: Ruach Chokmah e Biynah, Ruach Etsah e di Gevurah, Ruach Daath e di Yirah of Yahuah. Il suo diletto sarà nel timore di Yahuah, non giudicherà secondo le apparenze, non darà sentenze per sentito dire, ma giudicherà i poveri con giustizia e farà decisioni eque per gli umili del paese. Colpirà il paese con la verga della sua bocca e col soffio delle sue labbra farà morire l'empio. La giustizia sarà la cintura dei suoi lombi e la fedeltà la cintura dei suoi fianchi.

E perché la questione della primogenitura?

Mattithyahu (Matthew) 1:1-16 
IL ceppo della generazione di Yahusha Ha'Mashiach, figlio di David, figlio di Abramo. 2 Avraham generò את eth-Yitschaq; e Yitschaq generò את eth-Ya`aqov; e Ya`aqov generò את eth-Yahudah e את eth- isuoi fratelli; 3 E Yahudah generò את eth-Perets e את eth-Zerach di Tamar; e Perets generarono l'Eth-Chetsron ; e Chetsron generò את eth-Aram; 4 E Aram generò את eth-Ammiynadav; e Ammiynadav generò את eth-Nachshon; e Nachshon generò את eth-Salmah; 5 E Salma generò את eth-Bo`az di Rachav; e Bo`az generò את eth-Oved di R’oth; e Oved generò את et-Yishai; 6 E Yishai generò את et-David il re; e David il re generò l'et-Shalomah (re) di lei che era stata la donna di Uriyahu; 7 E Shalomah generò את eth-Rechav`am (re); e Rechav`am generò את eth-Aviyahu (re); e Aviyahu generò את eth-Aca (re); 8 E Aca generò את eth-Yahushaphat (re); e Yahushaphat generò את eth-Yoram (re); e Yoram generò את eth Uzziyahu (re); 9 E Uzziyahu generò את eth-Yotham (re); e Yotham generò את eth-Achaz (re); e Achaz generò את eth-Yechizqiyahu (re); 10 E Yechizqiyahu generò את eth-Menashsheh (re); e Menashsheh generò את eth-Amon (re); e Amon generò את eth-Yo’shiyahu (re); 11 E Yo'shiyahu generò את eth-Yekonyahu (re) e את et-i suoi fratelli, circa il tempo in cui furono portati via a Babele: 12 E dopo che furono portati a Babele, Yekonyahu את et generò She'altiy'el (re in esilio); e She’altiy’el generò את eth-Zerubbavel (re in esilio); 13 E Zerubbavel generò את eth-Aviyhud (re in esilio); e Aviyhud generò את eth-Elyaqiym (re in esilio); e Elyaqiym generò את eth- Azzur (re in esilio); 14 E Azzur generò את eth-Tsadoq (re in esilio); e Tsadoq generò את eth-Yoqiym (re in esilio); e Yoqiym generò את eth-El’ayil (re in esilio); 15 E El’ayil generò את eth-El`azar (re in esilio); e El`azar generò את eth-Matthan (re in esilio); e Matthan generò את et Ya`aqov (re in esilio); 16 E Ya`aqov generò את eth-Yoceph (re in esilio) il padre di Miryam, di cui nacque Yahusha, che è chiamato Mashiach.

Suscríbete

RSS Suscríbete

Indirizzo E-mail

Chazon (Revelation) 1:8

I am the א (Aleph) and the ת (Tav), the beginning and the ending, says Yahuah Elohiym, which is, and which was, and which is to come, Yahuah Tseva’oth.

Read More

Baruch Sheniy (2 Baruch) 51:8-9

For they shall behold the world which is now invisible to them and they shall behold the time which is now hidden from them: And time shall no longer age them.

Read More

Ezra Reviy'iy (4 Ezra/2 Esdras) 2:35

Be ready to the reward of the Kingdom, for the everlasting light shall shine upon you forevermore.

Read More

Devariym (Deuteronomy) 11:26-28

Behold, I set before you this day a blessing and a curse; A blessing, if ye obey the commandments of Yahuah Elohaykem, which I command you this day: And a curse, if ye will not obey the commandments of Yahuah Elohaykem but turn aside out of the way which I command you this day, to go after other elohiym, which ye have not known.

Read More

Shemoth (Exodus) 20:11

For in six days Yahuah made the heavens and the earth, the sea, and all that in them is, and rested the seventh day: wherefore Yahuah blessed the day of Shabbath, and hallowed it.

Read More

Bere'shiyth (Genesis) 1:1

In the beginning Elohiym created את the heavens and אתthe earth.

Read More

Yesha'yahu (Isaiah) 14:12

How are you fallen from heaven, O Heylel, son of the howling morning! how are you cut down to the ground, which did weaken the nations!

Read More

Yirmeyahu (Jeremiah) 31:31

Behold, the days come, says Yahuah, that I will cut a Renewed Covenant with the house of Yashar’el, and with the house of Yahudah.

Read More

Besorah Yochanon (John) 1:1

In the beginning was the Word, and the Word was with את Elohiym, and Elohiym was the Word.

Read More

Besorah Yochanon (John) 3:16

For Elohiym so loved the world, that he gave his yachiyd, that whosoever believes in him should not perish, but have everlasting life.

Read More

Besorah Yochanon (John) 14:21

He that has my commandments, and guards them, he it is that loves me: and he that loves me shall be loved of my Father, and I will love him, and will manifest myself to him.

Read More

Vayiqra (Leviticus) 23:4

These are the feasts of Yahuah, even holy assemblies, which ye shall proclaim in their appointed times.

Read More

Besorah Mattithyahu (Matthew) 1:21

And she shall bring forth a son, and you shall call his name Yahusha: for he shall save his people from their sins.

Read More

Besorah Mattithyahu (Matthew) 6:11-12

Give us this day our daily bread. And forgive us our transgressions, as we forgive those who transgress against us.

Read More

Bemidbar (Numbers) 6:24-26

Yahuah bless you, and guard you: Yahuah make his face shine upon you, and be gracious unto you: Yahuah lift up his countenance upon you, and give you peace.

Read More

Philippiym (Philippians) 2:10-11

That at the name of Yahusha every knee should bow, of things in heaven, and things in earth, and things under the earth; And that every tongue should confess that Yahuah is Yahusha Ha’Mashiach, to the glory of Elohiym the Father.

Read More

Tehilliym (Psalms) 23:1-2

Yahuah is my Shepherd; I shall not want. He makes me to lie down in green pastures: he leads me beside the still waters.

Read More

Tehilliym (Psalms) 91:1-2

He who dwells in the secret place of El Elyon shall abide under the shadow of El Shaddai. I will say of Yahuah, He is my refuge and my fortress: my Elohiym; in him will I trust.

Read More

Chazon (Revelation) 13:18

Here is wisdom. Let him that has understanding calculate the number of the beast: for it is the number of a man; and his number is χξς .

Read More

Romaiym (Romans) 8:38-39

For I am persuaded, that neither death, nor life, nor angels, nor principalities, nor powers, nor things present, nor things to come, Nor height, nor depth, nor any other creature, shall be able to separate us from the love of Yah, which is in Yahusha Ha'Mashiach our Adonai.

Read More

Qorintiym Ri'shon (I Corinthians) 13:13

And now abides faith, hope, love, these three; but the greatest of these is love.

Read More

Makkabiym Reviy'iy (4 Maccabees) 9:7-9

Make the attempt, then, O tyrant; and if you put us to death for our faith, think not that you harm us by torturing us. For we through this ill treatment and endurance shall bear off the rewards of virtue. But you, for the wicked and despotic slaughter of us, shall, from the divine vengeance, endure eternal torture by fire.

Read More

Daniy'el (Daniel) 12:1

And at that time shall Miyka’el stand up, the great prince which stands for the children of your people: and there shall be a time of trouble, such as never was since there was a nation even to that same time: and at that time your people shall be delivered, everyone that shall be found written in the cepher.

Read More

Chanoch (Enoch) 105:14-15

A great destruction therefore shall come upon all the earth; a deluge, a great destruction shall take place in one year. This child, who is born to your son shall survive on the earth, and his three sons shall be saved with him. When all mankind who are on the earth shall die, he shall be safe.

Read More

Yo'el (Joel) 2:28

And it shall come to pass afterward, that I will pour out my Ruach upon all flesh; and your sons and your daughters shall prophesy, your old men shall dream dreams, your young men shall see visions.

Read More