To visit our sister company Cepher Academy, please click here.

×

Italian Blog

Blog: Italian Blog

< Ritornare Alla

Miryam ha chiamato suo figlio Esaù?

Autore: Pietro Nencioni / 11.8.2021

 

Questo post è il risultato di una discussione tenuta durante una riunione di Shabbath in ottobre, quando abbiamo avuto l'opportunità di discutere il testo Ivriyth (Ebraico) senza i punti vocalici Masoretici per avere un'idea di ciò che veniva realmente detto.

Quindi iniziamo con il nome di Esaù. Come sappiamo, questo è un nome condannato:

Mal`akiy (Malachia) 1:1-3
Il fardello della Parola di Yahuah a El־Yashar'el di Mal`akiay. Ti ho amato, dice Yahuah. Eppure dici: in che cosa ci hai amati? Non era il fratello di Esaù Ya'aqov? Dice Yahuah: eppure ho amato Ya'aqov, e ho odiato Esaù, e ho devastato le sue montagne e la sua eredità per agli sciacalli del deserto.

Romayim (Romani) 9:13
Come è scritto, ho amato Ya'aqov, ma ho odiato Esaù.

Diamo un'occhiata più da vicino al suo nome:

Esav (עֵשָׂו) (H6215 di Strong); presumibilmente pronunciato Esav, eppure lo troviamo in tutte le bibbie moderne come Esaù. La parola è apparentemente una forma del participio passivo di H6213 [עָשָׂה ʻâsâh] nel senso originale di manipolazione; ruvido (cioè sensibilmente sentito); Esav, un figlio di Isacco, inclusa la sua posterità: cioè Esaù.

Ecco la parola con il nikkudoth: עֵשָׂו (eh-sa-v)

Tuttavia, senza il nikkudoth: עשו (eh-sh-u o eh-su)

Quando torniamo indietro e rivediamo il nome romano per colui che hanno crocifisso, vediamo il nome in latino come IESU.

In Ivriyth, questo apparirebbe come: יעשו- Imago Esav – a immagine di Esaù!

Quindi, la domanda diventa: i Romani (sia in greco che in latino) trasformarono il nome di colui che fu crocifisso per farlo diventare l'immagine di Esaù? Sembra così. Diamo un'occhiata qui alla storia del vero nome, che è Yahusha.

Devariym (Deuteronomio) 32:44
E Mosheh venne e pronunciò tutte le parole di questo canto alle orecchie del popolo, lui e Husha, figlio di Nun.

Il riferimento qui è a Husha, figlio di Nun, che sarebbe poi diventato Joshua (Yahusha), figlio di Nun.

Diamo un'occhiata a questo nome:

Husha (הוֹשֵׁעַ) (Strong's H1954)  è accuratamente mascherato dalla distorsione Masoretica che mette insieme due vocali  e per farlo crea una vocale che non esiste. Qui vediamo heh (ה) vav (ו) shin (ש) ayin (ע). Heh come consonante, vav come vocale oo, shin come sh, ayin come schwa uh. H-oo-sh-uh.

Eppure i Masoreti ci dicono che l'heh è H, il vav con il cholam è oh, lo shin è shay e l'ayin come uh, e lo fa creando la vocale usando lo tsere (..) per creare una vocale che altrimenti non esiste nella parola! Potrebbero affermare che è per comodità di pronuncia, ma è senza ombra di dubbio una corruzione del testo.

הושע

Ci è stato detto che questa parola deriva dalla radice (יָשַׁע yâshaʻ)(H3467), un verbo che significa essere aperto, ampio o libero, cioè (implicitamente) essere al sicuro; causalmente, liberare o soccorrere: vendicare, difendere, liberare o liberatore, aiutare o soccorrere, preservare o preservatore, salvare o soccorrere, essere al sicuro, portare (avere) salvezza, salvare o salvatore, ottenere la vittoria.

Ora, se dovessimo riferirci a questo nome come al salvatore (nella forma di un sostantivo definito), potremmo cambiare lo yod in un vav - rendendo la forma breve hu (he) allora la parola diventa il sostantivo che significa colui che libera, aiuta, conserva, recupera o salva.

Ha'usha o semplicemente Husha: הושע

Dovremmo scriverlo come H'usha - il liberatore o il salvatore, allora l'heh deduce un prefisso che significa il. Ciò che resta sono le lettere:

ושע – vav (chiodo), shin (i denti), ayin (l'occhio che tutto vede): il chiodo che consuma l'occhio che tutto vede.

Confronta ora con il nome Esaù:

עשו - ayin (l'occhio che tutto vede), shin (i denti), vav (chiodo): l'occhio che tutto vede che consuma il chiodo.

Il nome è esattamente l'opposto!

Guardando un po' più da vicino la generazione del nome Yahusha, vediamo cosa avevano da dire i Masoreti nel libro di Bemidbar (Numeri):

וַיִּקְרָא מֹשֶׁה לְהוֹשֵׁעַ בִּן־נוּן יְהוֹשֻׁעַ׃

Il passaggio recita quanto segue:

Bemidbar (Numeri) 13:16b
E Mosheh chiamò Husha figlio di Nun Yahusha.

In Ivriyth, attraverso il nikkudoth, troviamo: vayiq'ra mosheh l'hoshea bin-nun Y'hoshea. Vedete qui che non è mai stato Yahoshua o Yahushua? Y'hoshea è stata la loro scelta. Ma è smentito dal sottostante aramaico, che recita Yahusha.

יָהוֹשׁעַ

Notate che in questa denotazione non ci sono vocali o consonanti extra, e il significato di questo è che Yah è il liberatore, l'aiutante, il soccorritore, il salvatore.

Vediamo cosa ha da dire Strong's a riguardo:

Yehowshuwa (!) (יְהוֹשׁוּעַ) (Strong's H3091) o (יְהוֹשֻׁעַ)Yᵉhôwshuʻa.

Vediamo il riferimento di Strong Y'hoshea come appare per la prima volta in Bemidbar 13? No. E, nonostante, il testo Masoretico riporta questa traduzione – Y'hoshea in tutti i 177 versetti in cui compare il nome: Es 17:9-10,13-14; Eso 32:17; Eso 33:11; Nu 11:28; Nu 13:16; Nu 27:18,22; Nu 32:28; De 1:38; De 3:28; De 31:3,14,23; Giosué 1:1,10,12,16; Giosué 2:1,23-24; Giosué 3:1,5-7,9-10; Giosué 4:1,4-5,8-10,14-15,17,20; Giosué 5:2-4,7,9,13-15; Giosué 6:2,6,8,10,12,16,22,25-27; Giosué 7:2-3,6-7,10,16,19-20,22-25; Giosué 8:1,3,9-10,13,15-16,18,23,27-30,35; Giosué 9:2-3,6,8,15,22,24,27; Giosué 10:1,4,6-9,12,15,18,20-22,24-29,31,33-34,36,38,40-43; Giosué 11:6-7,9-10,12-13,15-16,18,21,23; Giosué 12:7; Giosué 14:6,13; Giosué 17:4,14-15,17; Giosué 18:3,8-10; Giosué 20:1; Giosué 21:1; Giosué 22:1,6-7; Giosué 23:2; Giosué 24:1-2,19,21-22,24-29,31; Gdc 1:1; Gdc 2:6-8,21,23; 1Sa 6:14,18; 1Re 16:34; 2Re 23:8; 1Cr 7:27; Ag 1:1,14; Ag 2:2,4; Zac 3:1,8-9; Zac 6:11.

Sembra che qualcuno abbia inventato qualcosa, vero? Strong's continua dicendo che la parola Yahusha (nella sua corretta traduzione) deriva da H3068 (יְהֹוָה) e H3467 (יָשַׁע);

Spieghiamolo in una stampa un po' più grande:

Strong's ci dice che è derivato da יְהֹוָה e יָשַׁע.

Yochanon (Giovanni) 5:42-46
Ma so che non hai l'amore di Elohiym in te. Io sono venuto nel nome di mio Padre e non mi ricevete: se un altro verrà nel suo nome, lo riceverete. Come potete credere voi che ricevete onore l'uno dall'altro e non cercate l'onore che viene solo da Elohiym? Non pensare che vi accuserò presso il Padre: c'è uno che vi accusa, con Mosheh, in cui confidi. Perché se avessi creduto a Mosheh, avresti creduto a me: poiché ha scritto di me.

Yahusha deriva da Yahuah e Yesha (liberare), secondo Strong's, mentre costruiscono una pronuncia.

Strong's continua dicendoci di confrontarlo con H1954 (Hoshea – che è comprensibile, poiché quello era il nome di Giosué prima che Mosheh lo cambiasse in Yahusha) e con H3442 (Yeshua):

Yeshuwa (יֵשׁוּעַ) (Strong's 3442), che ci dice che possiamo usare Yeshuwa "da H3091 [Yahusha], e che significa che salverà, e che è anche il nome di dieci Israeliti, e un luogo in Palestina

Confronta Yeshuwa con Yeshuwah (יְשׁוּעָה) (H3444 di Strong) che è il participio passivo femminile di H3467 (יָשַׁע yâshaʻ,); significa qualcosa di salvato, cioè (astrattamente) liberazione; quindi, aiuto, vittoria, prosperità, salute, aiuto (-ando), salvezza, salvataggio, risparmio (salute) o benessere. Di nuovo, anche qui, troviamo un inganno Masoretico, poiché la radice è yasha, ma la vocale di apertura è cambiata per offuscare, da yashu'ah a yeshu'ah.

Vedete che Yeshuwa non ha alcuna correlazione derivata da יְהֹוָה? Piuttosto è un'applicazione femminile della radice della parola liberare (יָשַׁע yâshaʻ,), la stessa radice di Hoshea. Notiamo che il verbo yasha viene convertito nel sostantivo includendo un vav (ora yahshua) e femminilizzando la parola aggiungendo l'heh (yashu'ah).

Quindi, torniamo all'argomento.

Esaù non si pronuncia correttamente E-saw, ma piuttosto ay-shoo (non E-shav). I romani che sono la casa di ay-shoo, convertirono il nome di Yahusha, in IESU – I (imago) eshu – ad immagine di Esaù. I greci si unirono al coro, legando l'immagine di Eshu alla gloria di Zeus, introducendo I (imago) ezeus – nell'immagine di Zeus.

Eshu

IESU

Iesous

Gesù

Yeshu'a

Miryam sarebbe stata consigliata dall'angelo Gavriy'el di chiamare il bambino Esaù?

Luca (Luca) 1:26-33
E nel sesto mese l'angelo Gavriy'el fu mandato da Elohiym in una città di Galiyl, chiamata Natsareth, a una vergine sposata a un uomo di nome Yoceph, della casa di Davide; e il nome della vergine era Miryam. E l'angelo si avvicinò a lei, e disse: Ti saluto, tu che sei altamente favorita, Yahuah è con te: benedetta tu את fra le donne. E quando lo vide, fu turbata dal suo parlare: e le ricordò quale modo di saluto dovrebbe essere questo. E l'angelo le disse: Non temere, Miryam, perché hai trovato grazia presso Elohiym. Ed ecco, concepirai nel tuo grembo e partorirai un figlio e lo chiamerai Yahusha. Egli sarà grande e sarà chiamato il Figlio di El Elyon: e Yahuah Elohiym gli darà il trono di suo padre David: E regnerà sulla casa di Ya'aqov per sempre; e il suo Regno non avrà fine.

Suscríbete

RSS Suscríbete

Indirizzo E-mail

Chazon (Revelation) 1:8

I am the א (Aleph) and the ת (Tav), the beginning and the ending, says Yahuah Elohiym, which is, and which was, and which is to come, Yahuah Tseva’oth.

Read More

Baruch Sheniy (2 Baruch) 51:8-9

For they shall behold the world which is now invisible to them and they shall behold the time which is now hidden from them: And time shall no longer age them.

Read More

Ezra Reviy'iy (4 Ezra/2 Esdras) 2:35

Be ready to the reward of the Kingdom, for the everlasting light shall shine upon you forevermore.

Read More

Devariym (Deuteronomy) 11:26-28

Behold, I set before you this day a blessing and a curse; A blessing, if ye obey the commandments of Yahuah Elohaykem, which I command you this day: And a curse, if ye will not obey the commandments of Yahuah Elohaykem but turn aside out of the way which I command you this day, to go after other elohiym, which ye have not known.

Read More

Shemoth (Exodus) 20:11

For in six days Yahuah made the heavens and the earth, the sea, and all that in them is, and rested the seventh day: wherefore Yahuah blessed the day of Shabbath, and hallowed it.

Read More

Bere'shiyth (Genesis) 1:1

In the beginning Elohiym created את the heavens and אתthe earth.

Read More

Yesha'yahu (Isaiah) 14:12

How are you fallen from heaven, O Heylel, son of the howling morning! how are you cut down to the ground, which did weaken the nations!

Read More

Yirmeyahu (Jeremiah) 31:31

Behold, the days come, says Yahuah, that I will cut a Renewed Covenant with the house of Yashar’el, and with the house of Yahudah.

Read More

Besorah Yochanon (John) 1:1

In the beginning was the Word, and the Word was with את Elohiym, and Elohiym was the Word.

Read More

Besorah Yochanon (John) 3:16

For Elohiym so loved the world, that he gave his yachiyd, that whosoever believes in him should not perish, but have everlasting life.

Read More

Besorah Yochanon (John) 14:21

He that has my commandments, and guards them, he it is that loves me: and he that loves me shall be loved of my Father, and I will love him, and will manifest myself to him.

Read More

Vayiqra (Leviticus) 23:4

These are the feasts of Yahuah, even holy assemblies, which ye shall proclaim in their appointed times.

Read More

Besorah Mattithyahu (Matthew) 1:21

And she shall bring forth a son, and you shall call his name Yahusha: for he shall save his people from their sins.

Read More

Besorah Mattithyahu (Matthew) 6:11-12

Give us this day our daily bread. And forgive us our transgressions, as we forgive those who transgress against us.

Read More

Bemidbar (Numbers) 6:24-26

Yahuah bless you, and guard you: Yahuah make his face shine upon you, and be gracious unto you: Yahuah lift up his countenance upon you, and give you peace.

Read More

Philippiym (Philippians) 2:10-11

That at the name of Yahusha every knee should bow, of things in heaven, and things in earth, and things under the earth; And that every tongue should confess that Yahuah is Yahusha Ha’Mashiach, to the glory of Elohiym the Father.

Read More

Tehilliym (Psalms) 23:1-2

Yahuah is my Shepherd; I shall not want. He makes me to lie down in green pastures: he leads me beside the still waters.

Read More

Tehilliym (Psalms) 91:1-2

He who dwells in the secret place of El Elyon shall abide under the shadow of El Shaddai. I will say of Yahuah, He is my refuge and my fortress: my Elohiym; in him will I trust.

Read More

Chazon (Revelation) 13:18

Here is wisdom. Let him that has understanding calculate the number of the beast: for it is the number of a man; and his number is χξς .

Read More

Romaiym (Romans) 8:38-39

For I am persuaded, that neither death, nor life, nor angels, nor principalities, nor powers, nor things present, nor things to come, Nor height, nor depth, nor any other creature, shall be able to separate us from the love of Yah, which is in Yahusha Ha'Mashiach our Adonai.

Read More

Qorintiym Ri'shon (I Corinthians) 13:13

And now abides faith, hope, love, these three; but the greatest of these is love.

Read More

Makkabiym Reviy'iy (4 Maccabees) 9:7-9

Make the attempt, then, O tyrant; and if you put us to death for our faith, think not that you harm us by torturing us. For we through this ill treatment and endurance shall bear off the rewards of virtue. But you, for the wicked and despotic slaughter of us, shall, from the divine vengeance, endure eternal torture by fire.

Read More

Daniy'el (Daniel) 12:1

And at that time shall Miyka’el stand up, the great prince which stands for the children of your people: and there shall be a time of trouble, such as never was since there was a nation even to that same time: and at that time your people shall be delivered, everyone that shall be found written in the cepher.

Read More

Chanoch (Enoch) 105:14-15

A great destruction therefore shall come upon all the earth; a deluge, a great destruction shall take place in one year. This child, who is born to your son shall survive on the earth, and his three sons shall be saved with him. When all mankind who are on the earth shall die, he shall be safe.

Read More

Yo'el (Joel) 2:28

And it shall come to pass afterward, that I will pour out my Ruach upon all flesh; and your sons and your daughters shall prophesy, your old men shall dream dreams, your young men shall see visions.

Read More