×

Italian Blog

Blog: Italian Blog

< Ritornare Alla

La caduta di Satana sulla Terra.

Autore: Pietro Nencioni / 3.10.2021

 

Di recente, un amico del Cepher ha posto la domanda: se la guerra in cielo di 1260 giorni è iniziata il 23 settembre 2017 ... e Satana sta per essere cacciato dal cielo, gettato sulla terra ... cosa significa? .. praticamente ... per noi che viviamo questo tempo?

Questa è una grande domanda che mi ha preoccupato sin dalla prima discussione di questa sequenza temporale. Prima di rispondere, diamo un'occhiata alla scrittura sottostante che fornisce questa sequenza temporale.

Chizayon (Rivelazione) 12: 1-5
E apparve una grande meraviglia in cielo; una donna vestita di sole e di luna sotto i suoi piedi e sul suo capo una corona di dodici stelle: 2 E lei, essendo incinta, pianse, partorendo e soffrendo per i dolori del parto. 3 E apparve un altro prodigio nel cielo; ed ecco un gran dragone rosso, con sette teste e dieci corna e sette corone sulle sue teste. 4 E la sua coda attirò la terza parte delle stelle del cielo e le gettò sulla terra: e il dragone si fermò davanti alla donna che era pronta per partorire, perché divorasse il suo bambino appena nato. 5 Diede alla luce un figlio maschio, che doveva governare tutte le nazioni con una verga di ferro: e suo figlio fu rapito fino a Elohiym e al suo trono.

Il 20 novembre 2016, il pianeta Giove è entrato nell'area del busto della costellazione di Virgo, la Vergine. Storicamente, Giove è indicato come "Il pianeta re" da molte culture. In Ivriyt, Giove è chiamato tsaddîyq che significa giusto. Nel Cepher, esponiamo il nome Malkiy-Tsedeq, che può significare il re della rettitudine, o meglio, re e sommo sacerdote.

Poiché si vede tsaddiyq (Giove) entrare nel grembo materno, abbiamo un segno nei cieli del concepimento del Re di giustizia che entra nel grembo della Vergine. Tuttavia, mentre era in esilio sull'isola di Patmos, Yochanon (Giovanni il Rivelatore) ricevette questa visione nel I secolo, ben dopo la nascita del Mashiach.

Ora, dopo essere entrato nel grembo della Vergine, il pianeta Giove sembrava all'osservatore muoversi in dietro. Tale movimento è il risultato dell'orbita ellittica della Terra, che fa sì che Giove si muova avanti e indietro all'interno dell'utero della Vergine per un periodo di 9 mesi, 2 settimane e 6 giorni ... che è di 41 settimane, o 293 giorni in totale, ed è la normale gestazione o periodo di tempo tra il concepimento e la nascita per lo sviluppo di un bambino umano. Il 9 settembre 2017, Tsaddiyq-Jupiter, il segno planetario del Re Giusto, è nato uscendo tra le gambe della Vergine.

Due settimane dopo, il 23 settembre 2017, il segno di Apocalisse 12 è apparso nei cieli: la costellazione della Vergine era vestita di Sole, con la Luna ai suoi piedi e sopra la sua testa c'era una corona di 12 stelle composta dalle 9 stelle nella costellazione del Leone, il Leone di Giuda, e nei 3 pianeti Mercurio, Marte e Venere. Altrettanto vero, la costellazione Draco - il drago - sedeva ai suoi piedi preparandosi a divorare il bambino maschio.

Una delle difficoltà riguardo a questa data di questo segno ha a che fare con i giorni di festa della Scrittura. Nel 2017, il 21 settembre era Yom Teru`ah o Rosh Ha'Shanah sul calendario ebraico, non il 23 settembre. In che modo questo è rilevante per un segno nei cieli?

Vayiqra (Levitico) 12: 2-3
Parla ai figli di Yashar'el, dicendo: Se una donna ha concepito un seme e ha dato alla luce un figlio maschio, allora sarà impura per sette giorni; secondo i giorni della separazione per la sua infermità sarà impura. 3 E l'ottavo giorno la carne del suo prepuzio sarà circoncisa.

Quindi la presentazione del figlio maschio è l'ottavo giorno. Questo segno mostra poi la presentazione del bambino maschio, rappresentato in cielo il 23 settembre, il 1 ° ottobre 2017, che era lo Yom Kippur. Questo è quindi l'inizio dei giorni a cui si fa riferimento in Chizayon:

Chizayon (Rivelazione) 12: 6
E la donna fuggì nel deserto, dove ha un luogo preparato per Elohiym, perché la diano da mangiare lì per milleduecentosessanta giorni.

Il 1 ° ottobre 2017 si estende per 1.260 giorni fino al 13 marzo 2021. Sul calendario Gregoriano non abbiamo nulla di importante, ma sul calendario scritturale (come stabilito nello Yom Qodesh), il 13 marzo è 1 Aviv, il primo giorno del nuovo anno. È a questo punto che possiamo aspettarci che la parte successiva della profezia continui:

Chizayon (Rivelazione) 12: 7-9
E ci fu una guerra in cielo: Miyka'el ei suoi angeli combatterono contro il drago; e il drago combattè e i suoi angeli, 8 e non vinsero; né il loro posto fu più trovato in cielo. 9 E fu scacciato il gran dragone, quel vecchio serpente, chiamato il Diavolo, e Satana, che inganna il mondo intero; fu scacciato sulla terra e con lui furono scacciati i suoi angeli.

Quindi è solo dopo questi 1.260 giorni che vediamo scacciato il grande drago (δράκων drákōn), che è identificato come l'antico serpente (οφις ο αρχαιος - serpente antico) che è chiamato il Diavolo (διάβολος diábolos) e chiamato anche Satana (Σατανᾶς Satanâs).

Per ottenere un po' più di comprensione su questo, vediamo se possiamo trovare lo stesso nell'Ivriyt (Ebraico):

Drago: (תַּנִּין tannîyn)

Serpente: (נָחָשׁ nâchâsh)

Diavolo: (שָׂעִיר sâʻîyr) [caprone]; (שֵׁד shed; plurale שדים shediym)

Satana: (שָׂטָן sâṭân) [l'avversario]

Ophis o archaios (οφις ο αρχαιος) è interpretato come "antico serpente" o il "serpente dell'antichità". Ma questa parola ophis è degna di uno sguardo più lungo. Il Dizionario di Strong al numero G3789 ci dà il seguente significato per questa parola, affermando che viene probabilmente da G3700 (dandoci l'idea di chiarezza di visione).

Prima di andare oltre, scendiamo lungo il "sentiero" etimologico.

Optomai è sia un'alternativa di G3708, che è ὁράω horáō, che significa, fissare (confrontare con G3700), cioè (implicitamente) discernere chiaramente (fisicamente o mentalmente); per esteso, a cui prestare attenzione; dall'Ebraismo, sperimentare involontariamente; e G991 βλέπω blépō, che significa guardare volontariamente (letteralmente o figurativamente): vedere, stare attenti, mentire, guardare (su, a), percepire, considerare, visione, prestare attenzione.

G1492 esprime una visione meramente meccanica, passiva o casuale;

G2300 è ancora più enfaticamente il suo significato più intenso,

G2334 indica un'ispezione seria ma più continua; e

G4648 è guardare da lontano.

Quindi, mentre l'interpretazione comune è serpente, il termine molto piu accurato è guardiano/osservatore! Il passaggio descriverebbe "guardiano dell'antichità"!

Ora, diamo un'occhiata a come questa interpretazione cambia le dottrine che prontamente riconosci nel Brit Chadasha (NT).

Mattithyahu (Matteo) 10:16
Ecco, io vi mando come pecore in mezzo ai lupi: siate dunque savi come Guardiani e innocenti come le colombe.

Marqus (Marco) 16:17-18
E questi segni seguiranno coloro che credono; Nel mio nome scacceranno i demoni; parleranno in nuove lingue; 18 Scacceranno i Guardiani; e se berranno qualcosa di mortale, non li danneggerà; imporranno le mani agli ammalati e questi guariranno.

Luqas (Luca) 10:19
Ecco, io vi do il potere di calpestare i Guardiani (ophis) e gli Osservatori (skopos), e tutto il potere del nemico: e nulla ti ferirà in alcun modo.

Qorintiym Ri'shon (1 Corinzi) 10:9
Né tentiamo il Mashiach, poiché alcuni di loro tentarono anche Yahuah e furono distrutti dai Guardiani.

Qorintiym Sheniy (2 Corinzi) 11: 3
Ma temo, in qualche modo, che come il serpente Guardiano ha ingannato Chuah attraverso la sua astuzia, così le vostre menti dovrebbero essere corrotte dalla semplicità che è in Mashiach.

Chizayon (Rivelazione) 12: 9
E il grande dragone fu scacciato, quell' antico Guardiano, chiamato Diavolo, e Satana, che inganna il mondo intero: fu scacciato sulla terra, ei suoi angeli furono scacciati con lui.

Chizayon (Rivelazione) 12:14
E alla donna furono date due ali di una grande aquila, affinché potesse volare nel deserto, nel suo luogo, dove viene nutrita per un tempo, dei tempi e la metà di un tempo, dalla presenza del serpente Guardiano.

Chizayon (Rivelazione) 12:15
E il serpente Guardiano cacciò dalla sua bocca acqua come un diluvio dietro alla donna, affinché potesse farla trascinare via dal diluvio.

Possibile? Io penso di si...

Suscríbete

RSS Suscríbete

Indirizzo E-mail

  • I am the א (Aleph) and the ת (Tav), the beginning and the ending, says Yahuah Elohiym, which is, and which was, and which is to come, Yahuah Tseva’oth.
    CHIZAYON (Revelation) 1:8
    Read More
  • For they shall behold the world which is now invisible to them and they shall behold the time which is now hidden from them: And time shall no longer age them.  
    BARUK SHENIY (2 Baruk) 51: 8-9
    Read More
  • Be ready to the reward of the Kingdom, for the everlasting light shall shine upon you forevermore.
    EZRA REVIY`IY (4 Ezra / 2 Esdras) 2:35
    Read More
  • Behold, I set before you this day a blessing and a curse; את eth-A blessing, if ye obey the command­ments of Yahuah Elohaykem, which I command you this day: And a curse, if ye will not obey the commandments of Yahuah Elohaykem, but turn aside out of the way which I command you this day, to go after other elohiym, which ye have not known. 
    DEVARIYM (Deuteronomy) 11:26-28
    Read More
  • For in six days Yahuah made את eth-the heavens and את eth-the earth, את eth-the sea, and את eth-all that in them is, and rested the seventh day: wherefore Yahuah blessed את eth-the day of Shabbath, and hallowed it.
    SHEMOTH (Exodus) 20:11
    Read More
  • In the beginning Elohiym created את eth the heavens and את eth the earth.
    BERE’SHIYTH (Genesis) 1:1
    Read More
  • How are you fallen from heaven, O Heylel, son of the howling morning! how are you cut down to the ground, which did weaken the nations!
    YESHA`YAHU (Isaiah) 14:12
    Read More
  • Behold, the days come, says Yahuah, that I will cut a Renewed Covenant with the את eth-house of Yashar'el, and with the את eth-house of Yahudah. 
    YIRMEYAHU (Jeremiah) 31:31
    Read More
  • In the beginning was the Word, and the Word was with את eth Elohiym, and Elohiym was the Word.
    BESORAH YOCHANON (Gospel of John) 1:1
    Read More
  • For Yah so loved את eth-the world, that he gave את eth-his את eth-yachiyd, that whosoever believes in him should not perish, but have everlasting life.
    BESORAH YOCHANON (Gospel of John) 3:16
    Read More
  • He that has my commandments, and guards them, he it is that loves me: and he that loves me shall be loved of my Father, and I will love him, and will manifest myself to him. 
    BESORAH YOCHANON (Gospel of John) 14:21
    Read More
  • These are the feasts of Yahuah, even holy assemblies, which ye shall proclaim in their appointed times.
    VAYIQRA (Leviticus) 23:4
    Read More
  • And she shall bring forth a son, and you shall call his name Yahusha: for he shall save his people from their sins.
    BESORAH MATTITHYAHU (Gospel of Matthew) 1:21
    Read More
  • Give us this day our daily את eth-bread. And forgive us our transgressions, as we forgive those who trans­gress against us. 
    BESORAH MATTITHYAHU (Gospel of Matthew) 6:11-12
    Read More
  • Yahuah bless you, and guard you: Yahuah make his face shine upon you, and be gracious unto you: Yahuah lift up his countenance upon you, and give you peace. 
    BEMIDBAR (Numbers) 6:24-26
    Read More
  • That at the name of Yahusha every knee should bow, of things in heaven, and things in earth, and things under the earth; And that every tongue should confess that Yahuah is Yahusha Ha'Mashiach, to the glory of Yah the Father.
    PHILIPPIYM (Philippians) 2:10-11
    Read More
  • YAHUAH is my Shep­herd; I shall not want. He makes me to lie down in green pastures: he leads me beside the still waters. 
    TEHILLIYM (Psalm) 23:1-2
    Read More
  • He that dwells in the secret place of El Elyon shall abide under the shadow of El Shaddai. I will say of Yahuah, He is my refuge and my fortress: my Elohiym; in him will I trust. 
    TEHILLIYM (Psalm) 91:1-2
    Read More
  • Here is wisdom. Let him that has understanding calculate the number of the beast: for it is the number of a man; and his number is χξς .
    CHIZAYON (Revelation) 13:18
    Read More
  • For I am persuaded, that neither death, nor life, nor angels, nor principalities, nor powers, nor things present, nor things to come, Nor height, nor depth, nor any other creature, shall be able to separate us from the love of Yah, which is in Yahusha Ha'Mashiach our Adonai.
    ROMAIYM (Romans) 8:38-39
    Read More
  • Though I speak with the tongues of men and of angels, and have not love, I am become as sounding brass, or a tinkling cymbal.
     QORINTIYM RI’SHON (I Corinthians) 13:13
    Read More
  • Make the attempt, then, O tyrant; and if you put us to death for our faith, think not that you harm us by torturing us. For we through this ill treatment and endurance shall bear off the rewards of virtue. But you, for the wicked and despotic slaughter of us, shall, from the divine vengeance, endure eternal torture by fire.
    MAKKABIYM REVIY`IY (4 Maccabees) 9:7-9
    Read More
  • And at that time shall Miyka’el stand up, the great prince which stands for the children of your people: and there shall be a time of trouble, such as never was since there was a nation even to that same time: and at that time your people shall be delivered, everyone that shall be found written in the cepher.
    DANIY'EL (Daniel) 9-12
    Read More
  • A great destruction therefore shall come upon all the earth; a deluge, a great destruction, shall take place in one year. This child which is born to your son shall survive on the earth, and his three sons shall be saved with him. When all mankind who are on the earth shall die, he shall be safe.
    CHANOK (Enoch) 105: 14-15
    Read More
  • And it shall come to pass afterward, that I will pour out את eth-my Ruach upon all flesh; and your sons and your daughters shall prophesy, your old men shall dream dreams, your young men shall see visions.
    YO’EL (Joel) 2:28
    Read More